Nasce l'Ancod, l'associazione nazionale dei centri odontoiatrici - DIRE.it

Sanità

Nasce l’Ancod, l’associazione nazionale dei centri odontoiatrici

dentistaE’ stata fondata a Milano l’Associazione Nazionale dei Centri Odontoiatrici (Ancod) che rappresenta le imprese che operano nella sanita’ privata in ambito odontoiatrico, un settore che conta oltre 500 cliniche, in forte crescita, con oltre 3.000 medici odontoiatri, piu’ di 5.000 dipendenti e circa 500 milioni di fatturato. Ancod nasce per volonta’ di rappresentanti di aziende di lunga esperienza in ambito imprenditoriale, clinico e scientifico. Il presidente dell’associazione e’ Michel Cohen. I membri del consiglio direttivo sono Francesco Giosue’ Galli (vicepresidente e tesoriere), Massimo Turchetti (vicepresidente) e Federico Reggiani.

Abbiamo ritenuto necessaria la costituzione di un’associazione per rappresentare un settore sempre piu’ rilevante in Italia nell’ambito dell’offerta dei servizi odontoiatrici– commenta Michel Cohen- L’associazione sara’ impegnata in prima linea nel promuovere la qualita’ dei servizi, diffondere la cultura dell’etica gestionale e della deontologia clinica ed essere interlocutore di riferimento per istituzioni e associazioni dei consumatori”.

Ancod ha un proprio comitato scientifico che ha funzione di assistere il consiglio direttivo sui temi clinici e scientifici, presieduto dal dott. Giorgio Gastaldi, docente del corso di laurea in odontoiatria e protesi dentaria presso l’Universita’ Vita-Salute San Raffaele di Milano. Fanno parte del comitato scientifico anche il dott. Samuele Baruch, direttore sanitario del Gruppo Europ Assistance in Italia, e il dott. Gregorio Redaelli. Tra le prime attivita’ del comitato scientifico di Ancod previste per il biennio 2016-2017 vi sono la definizione di un codice etico per le imprese associate, e di un protocollo di tutela che possa garantire ai pazienti la continuita’ delle cure tra le imprese associate. Nel caso in cui, infatti, dovesse verificarsi la cessazione dell’attivita’ di una clinica, Ancod ritiene indispensabile che il paziente sia tutelato e che possa proseguire il percorso di cura in un’altra clinica, nel rispetto dei tempi delle terapie e senza costi aggiuntivi.

9 maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»