Lazio

Ecco la mappa delle buche di Roma: record sul Lungotevere e via Tiburtina

ROMA – Quasi trenta voragini su Lungotevere, 22 su via Tiburtina, 18 su via Cristoforo Colombo, 10 sulla Salaria. Sono queste le strade con il manto più disconnesso di Roma, almeno a quanto risulta al sito decorourbano.org, che raccoglie le segnalazioni di migliaia di utenti creando una vera e propria mappa delle buche nella Capitale.

Le voragini sulle strade di Roma sono ormai sotto gli occhi di tutti, soprattutto quelle nei nostri quartieri o sulle strade che percorriamo più frequentemente. Ma on line è possibile avere il quadro completo della situazione in città. Il sito decorourbano.org mostra una mappa con centinaia di segnalazioni, avendone raccolte complessivamente circa 10.000. Le strade con più buche sono naturalmente quelle molto lunghe, a partire dalle consolari.

Si scopre così che per via Prenestina sono arrivate 4 segnalazioni, per via Salaria 10, per via della Pisana 4, per via Portuense 7. Ed ancora: in via Collatina ci sono 9 buche, in via Cassia 8 e sulla via Aurelia 7. Sul Muro Torto 5 buche e su via Cristoforo Colombo 18.

I record però sono quelli registrati sulla via Tiburtina con 22 voragini e sul Lungotevere nel suo complesso con 28. Ci sono poi alcuni casi specifici: in via Pio IX viene segnalata una voragine da 15 giorni. A due passi da piazza Navona, in via del Melone, un utente segnala una “buca coperta da un cartone e utilizzata come discarica. Con presenza di topi”. In via Principessa Clotilde 6, davanti a piazza del Popolo, un altro utente segnala una “buca con sanpietrini disconnessi sull’attraversamento pedonale” mentre in via Farini 26, uscendo da Termini, “il dissesto stradale è così pronunciato che è impossibile dormire la notte per il rumore delle auto e dei bus che transitano”.

Ma negli ultimi mesi la situazione è peggiorata o migliorata? Non ci sono dubbi per il responsabile di decorourbano.org, Fabrizio Bottacchiari: “Ultimamente c’è stato un aumento delle segnalazioni di buche– ha spiegato all’agenzia Dire- Non parliamo solo degli ultimi giorni ma degli ultimi mesi, in particolare a seguito delle piogge e solo dopo anche a causa della neve”.

Obiettivo del sito è quello di essere sempre più un “filo diretto tra cittadini e amministrazione- aggiunge Bottachiari- Attraverso l’app e il sito consentiamo ai cittadini di segnalare una buca, o una situazione di degrado, la cui segnalazione arriva direttamente negli uffici del Comune“.

Decorourbano.org nasce nel 2011 e conta 300 comuni attivi in tutto il territorio nazionale, per un potenziale di 5 milioni di cittadini. Ha registrato fino ad oggi 70.000 segnalazioni in tutta Italia, di cui a Roma circa 18.000 divise in 6 categorie differenti: oltre al dissesto stradale si possono segnalare situazioni legate a rifiuti e discariche, vandalismo, zone verdi degradate, segnaletica e affissioni abusive. Gli utenti registrati sono circa 51.700.

9 marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»