AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE mondo

Siria, arrivano i Marines: artiglieria schierata a Raqqa


ROMA – “Boots on the ground”: il corpo dei Marines arriva in Siria per l’assedio finale su Raqqa, capitale dello Stato Islamico. Stando a quanto rivelato da fonti del Pentagono al Washington Post e alla Cnn, infatti, gli Stati Uniti avrebbero inviato l’artiglieria dei Marines in modo da consentire alle forze curdo-arabe del Syrian democratic forces (Sdf) di avanzare verso la capitale del Califfato. Il salto di qualità nell’impegno statunitense in Siria sarebbe confermato anche dall’agenzia Reuters che, citando fonti militari anonime, parla di un contingente di oltre mille marines da schierare in Kuwait, pronti per essere inviati in Siria in caso di necessità.

Sia il Pentagono che il corpo dei Marines non hanno confermato la notizia per ragioni di sicurezza ma, stando a quanto riportato dal Washington Post, lo schieramento in Siria dovrebbe essere dotato di reparti di artiglieria pesante, come quelli dispiegati a Sud di Mosul, a Makhmour, nelle fasi preliminari dell’offensiva sulla roccaforte dell’Isis in Iraq.

Secondo la Cnn, questi sviluppi “non sono una sorpresa”. Il dispiegamento di forze statunitensi in Siria, infatti, è cominciato già nelle scorse settimane, con l’invio di un centinaio di Rangers nei dintorni di Manbij, nel nord della Siria,per creare una zona cuscinetto tra l’esercito turco e le truppe curdo-siriane, alleate degli Usa.

di Michele Bollino

09 marzo 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988