VIDEO | Sanremo, il meglio e il peggio della quarta serata

Luciano Ligabue fa cantare a squarciagola tutto l’Ariston, compresa la sala stampa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Ecco le pagelle della quarta serata. I migliori e i peggiori secondo la redazione di diregiovani.it.

INTONATI

Ligabue – 5/5

L’unico ospite della serata ha fatto per dieci. Il cantautore ha fatto cantare a squarciagola tutto l’Ariston, compresa la sala stampa. Se non bastasse il merito alle sue canzoni – si è esibito con il nuovo singolo Luci d’America e con Urlando contro il cielo – a rendere ancora più speciale la sua partecipazione il siparietto con Bisio e il duetto con Baglioni nell’omaggio a Guccini.

Achille Lauro con Morgan – 5/5

E’ stato impossibile non cantare a squarciagola, non ballare e non scatenarsi. La coppia Achille Lauro è stata rock, punk ed esplosiva. Bravi e noi vogliamo il “bis” e il “tris”.

Bisio e Anastasio – 3.5/5

Claudio Bisio delizia il pubblico con un monologo incentrato sul mestiere di padre. Non uno dei suoi migliori. L’attore che voleva commuovere non è riuscito nell’intento. Ha anzi, a tratti, annoiato. A salvare, però, questo numero è arrivato, a sorpresa, Anastasio, ultimo vincitore di X Factor. Il suo pezzo rappato è da applauso!

STONATI

Baglioni e Virginia Raffaele nel duetto di chitarre 2/5

Il direttore artistico e la comica hanno imbracciato due chitarre per strimpellare per un duetto che doveva essere simpatico. Il risultato, invece, non è stato quello sperato. Per la prima volta in questo Festival, Virginia perde brillantezza.

Giuria d’onore troppo “vintage”  2/5

La giuria d’onore non è in linea con la contemporaneità portata al 69esimo Festival di Sanremo. Manca infatti una componente giovane tra i giurati che possa portare ad una scelta equa.

Duetto Anna Tatangelo con Syria 2/5

Nella serata dei duetti, Anna Tatangelo ha scelto di portare sul palco dell’Ariston Syria. Il racconto intimo di “Lady Tata” è ‘annegato’ nella noiosa interpretazione della cantante romana, che ha accompagnato con poca verve la Tatangelo. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

9 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»