TG-Lazio

Pirozzi indagato per crollo ad Amatrice; Zingaretti presenta programma; 8 minori arrestati per pestaggio su metro

TERREMOTO, PIROZZI INDAGATO PER OMICIDIO COLPOSO

Il sindaco di Amatrice e candidato alla presidenza della Regioen Lazio, Sergio Pirozzi, e’ stato indagato per omicidio colposo dalla Procura di Rieti. L’indagine riguarda il crollo di una delle palazzine di piazza Sagnotti nella quale, in seguito al sisma del 24 agosto 2016, persero la vita sette persone. Secondo i magistrati, che hanno iscritto nel registro degli indagati 9 persone, i lavori per il ripristino dell’agibilità dell’edificio non avrebbero seguito le norme tecniche per le costruzioni in zone sismiche. “Io sono colpevole solo di aver assistito alla devastazione della mia comunità- ha commentato Pirozzi- Mi sembra lampante che qualcuno vuole distruggere un uomo, ma non ci riusciranno”. Solidarietà è stata espressa dal presidente dell’Anci, Antonio Decaro.

REGIONALI, ZINGARETTI PRESENTA PROGRAMMA: LAZIO E’ PIU’ FORTE

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha presentato questa mattina, al Residence Ripetta, il programma di governo per i prossimi cinque anni. Dalla sanità ai rifiuti, dalla scuola al sostegno ai giovani, il governatore uscente ha spiegato che “molto è cambiato in questi anni, ma non basta. Ci sono sfide nuove da affrontare. Dobbiamo completare il lavoro iniziato nel 2013”. Zingaretti si è detto poi “orgoglioso” della sua maggioranza: “In cinque anni non c’è stata l’ombra di una polemica, non si è lavorato l’uno contro l’altro. Ha vinto l’unita’ e il fare”.

ROMA, MASSACRARONO COETANEO SU METRO: 8 MINORI ARRESTATI

Aveva chiesto di non essere spinto mentre saliva su un vagone della metro A, alla fermata Numidio Quadrato. Per questo un 16enne di Roma è stato preso a calci e pugni da una baby gang, riportando la frattura di una vertebra e diversi traumi al cranio ed alla spalla. Oggi i carabinieri della Compagnia Roma Casilina e della Stazione Roma Cinecitta’ hanno arrestato 8 minorenni, tra i 15 ed i 17 anni, ritenuti gli autori del violento pestaggio avvenuto il 20 ottobre scorso. Dopo l’aggressione, i componenti del branco scesero dal treno alla prima fermata utile e fecero perdere le proprie tracce, lasciando il coetaneo ferito a terra. I responsabili sono stati rintracciati grazie alle immagini di videosorveglianza.

MULTISERVIZI, SALTA ACCORDO: 30 LAVORATORI LICENZIATI

Si è conclusa nella notte con il licenziamento collettivo la vertenza dei 30 lavoratori in mobilità della Roma Multiservizi, azienda partecipata di secondo livello del Campidoglio. A nulla e’ valso l’ultimo incontro di ieri in Regione, una riunione fiume di circa otto ore con il rumoroso presidio esterno dei dipendenti che attendevano l’esito della trattativa: l’azienda non e’ tornata sui suoi passi e non ha revocato la procedura di mobilità, ne’ tantomeno ha accettato la possibilità di ricorrere agli ammortizzatori sociali. Dura la replica del Partito democratico, che ha parlato di “vergognoso atteggiamento della Raggi”. Mentre la Cgil ha minacciato la messa in discussione dell’impianto di accordi con il Campidoglio.

9 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»