Germania, Schulz rinuncia a entrare nel nuovo governo Merkel

ROMA – Il leader dei socialdemocratici dell’Spd, Martin Schulz, ha ufficializzato oggi la sua rinuncia alla carica di ministro degli Esteri nel prossimo governo di Angela Merkel. Fonti di stampa riferivano gia’ da ore di pressioni da parte della base ma anche di esponenti di spicco del partito. Ad alimentare malumori l’esclusione dalla lista non ufficiale dei ministri di Sigmar Gabriel, attuale ministro degli Esteri.

In una dichiarazione scritta, Martin Schulz ha motivato il suo gesto sottolineando che va chiuso il prima possibile il dibattito sulle nomine per non mettere a rischio il voto della base del partito sulla “Grosse Koalition”.

“Per questo – ha fatto sapere Schulz – rinuncio a entrare nel governo e auspico di tutto cuore, allo stesso tempo, che con questo si ponga fine al dibattito interno alla Spd“.

9 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»