Lazio

Cinema America, Carocci: “Nessuna denuncia verso di noi, abbiamo querelato Bergamo”

ROMA – “Abbiamo depositato denuncia-querela alla Procura della Repubblica nei confronti del vicesindaco e assessore alla Cultura di Roma Capitale Luca Bergamo per diffamazione della nostra associazione al solo fine di giustificare la decisione politica di negare la richiesta di occupazione di suolo pubblico per Piazza San Cosimato nell’anno 2018, tanto che sembra proprio che tutte le risposte all’intervista abbiano l’obiettivo di far supporre che le edizioni precedenti fossero state svolte, cosa non vera, in mancanza delle condizioni di legalità’“. È quanto annunciano in una nota i ragazzi dell’associazione Piccolo Cinema America presieduta da Valerio Carocci.

“Bergamo infatti a La Repubblica in data 1.02.2018, alla domanda postagli da Mauro Favale ‘Quanto ha pesato nella vostra decisione la raccolta firme (seppur esigua) che una parte di residenti ha portato contro l’arena?’, rispondeva: ‘Non ci sono solo le firme: è pieno di denunce sulla legittimità di quelle attività e sul disturbo alla quiete pubblica. Bisogna rispettare lo spazio fisico dell’abitato e ci dev’essere un limite'”, scrivono i ragazzi.

E ancora: “A richiesta inviata però dalla presidente del Municipio Roma I Centro, Sabrina Alfonsi, circa la necessità urgente di ricevere le eventuali denunce pervenute, mentre il Campidoglio non ha mai risposto, la Questura di Roma, la Polizia municipale, l’Arpa e i Carabinieri hanno inviato, per mezzo protocollo i seguenti pareri: ‘A seguito di attenta verifica degli uffici Arpa, non risulta pervenuta alcuna denuncia, segnalazione o esposto relativo alla manifestazione in oggetto‘, e ancora dai Carabinieri ‘non risultano denunce presentate presso gli Uffici dei Comandi dipendenti’, confermano poi dalla Questura di Roma che ‘non risulta nulla a riguardo’ e concludono dalla Polizia Municipale che ‘non risultano né esposti, né denunce o querele in riferimento alle attività svolte in Piazza San Cosimato dall’associazione Piccolo Cinema America’”.

Infine: “Senza più alcuna parola dinanzi a questo atteggiamento che non possiamo definire in altro modo se non cieca arroganza del potere, ribadiamo l’invito a tutta la città e in particolare al giornalismo, tutto, a partecipare alla conferenza stampa di lunedì 12 febbraio alle ore 13 in Largo Ascianghi, 5 presso il We Gil, durante la quale presenteremo i nostri progetti culturali per il futuro dell’associazione Piccolo Cinema America”.

9 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»