Welfare

Giannini: “Il cyberbullismo si combatte responsabilizzando i giovani”

giannini

ROMA – “Credo che la scuola stia facendo tantissimo, tutti i giorni, non solo oggi, silenziosamente e in modo efficace”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, intervenuta a ‘Unomattina’ su Raiuno, in occasione del Safer Internet Day 2016, la Giornata mondiale per la sicurezza in Rete istituita e promossa dalla Commissione Europea, giunta alla sua XIII edizione.

Come si batte il cyberbullismo? Si deve responsabilizzare ogni bambino o ragazzo all’idea che sono come neopatentati in Formula1. Devono capire che la rete è uno strumento potentissimo- dice ancora il ministro- che consente di fare cose straordinarie, ma che se si è bulli in rete, se si usa la rete per aggredire, per ferire, offendere, l’effetto amplificatore è devastante. Quindi queste cose dobbiamo quotidianamente spiegarle ai ragazzi, ma anche ai loro insegnanti perché siano sempre più attivi e anche ai loro genitori”.

9 febbraio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»