AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Emilia-Romagna

Neve. A Parma il Comune non la rimuove, aspetta che si sciolga

Neve a Parma (2015)PARMA  – La prima nevicata dell’anno prosciuga oltre il 50% delle risorse stanziate dal Comune di Parma per il piano neve 2015. Su un totale di quasi 900.000 euro infatti circa 600.000 sono già destinati, secondo le stime dei danni in corso, al ripristino delle strade, alla potatura degli alberi pericolanti e al risarcimento dei cittadini le cui auto sono state danneggiate dal crollo di alberi del patrimonio verde pubblico. Lo comunica l’assessore comunale all’Urbanistica Michele Alinovi, che spiega: “Per ora siamo ancora nel budget, ma per le prossime nevicate abbiamo un margine molto ridotto: dovremo ripianare”. Per questo motivo, nonostante le numerose segnalazioni giunte anche oggi al Comune di marciapiedi inagibili e stalli auto occupati da cumuli bianchi, la neve non sarà rimossa e bisognerà aspettare che si sciolga da sola. 

Neve a Parma (2015)“Un intervento del genere- prosegue Alinovi- andrebbe di fatto a raddoppiare gli attuali costi. D’accordo con il sindaco preferiamo destinare queste risorse ad altri servizi, come i disabili o la manutenzione ordinaria delle strade”. Esclude l’intervento anche il sindaco Federico Pizzarotti che sottolinea: “Abbiamo circa mille chilometri di strade cittadine, pulire tutti i marciapiedi (anche se alcune operazioni per i parcheggi sono già in corso) è inattuabile”. Per Pizzarotti, dunque, “ci vuole tempo e pazienza, e aspettare che la situazione si normalizzi”. Il primo cittadino coglie l’occasione anche per ribattere alle accuse sulle presunte inefficienze del piano neve dell’amministrazione: “Le polemiche avvengono sempre sulla base delle aspettative: immaginare di avere una città perfettamente pulita dopo l’evento eccezionale di questi giorni non è pensabile. Noi come sempre operiamo cercando di mantenere un equilibrio tra la qualità del servizio e la spesa”.

di Mattia Caiulo


(Più dettagli, foto e video in abbonamento)

09 febbraio 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988