Nuova vita per Spelacchio: sarà un gadget ricordo e una ‘casetta’ per le mamme

ROMA – Spelacchio non è morto invano. L’albero di Natale più famoso d’Italia diventerà un gadget ricordo e una ‘Baby little Home’, confortevole casetta in legno per consentire alle mamme di accudire i propri bambini con fasciatoio, poltrona per l’allattamento e tavolino da gioco per i piccoli: ecco la ‘nuova vita’ dell’albero di Natale di piazza Venezia, l’abete rosso dei boschi del Trentino ribattezzato dai romani affettuosamente ‘Spelacchio’. A deciderlo e’ stata la Giunta Capitolina grazie ad un accordo con la Comunita’ della Val Di Fiemme. L’intesa consentira’ di riutilizzare il legno dell’albero, opportunamente lavorato, per qualcosa di utile alla citta’ e senza alcun costo aggiuntivo.

L’albero sara’ rimosso giovedi’ sera e tagliato in blocchi che verranno inviati in Val di Fiemme per la lavorazione

Un blocco restera’, invece, a Roma per una realizzazione artistica. “Con il passare dei giorni ‘Spelacchio’ si e’ conquistato la simpatia e l’affetto della stragrande maggioranza delle persone. Ora avra’ una nuova vita. Vogliamo fare di questa star internazionale un esempio concreto di riuso creativo, perche’ tutto puo’ tornare a nuova vita. Un modo concreto per dimostrare al mondo che Roma vuole essere sostenibile e persegue con convinzione la strada del riuso, riciclo e recupero di materia”, dichiara la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

La sua nuova vita non e’ assolutamente un’azione di business

“L’albero di Natale di piazza Venezia ha occupato pagine e pagine delle principali testate nazionali e internazionali. È entrato nel quotidiano della gente ed ha rapito l’attenzione di radio e tv. La sua nuova vita non e’ assolutamente un’azione di business. Per questo, non limitiamoci a fare di Spelacchio solo il simbolo delle feste, facciamo di piu’, eleviamolo a simbolo di un’economia circolare sempre piu’ necessaria per il futuro di Roma e delle nuove generazioni”, spiega l’assessora alla Sostenibilita’ ambientale di Roma Capitale Pinuccia Montanari.

Leggi anche: Le condoglianze dei romani per Spelacchio: ‘Addio little prince’

9 Gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»