Sicilia, busta con proiettile a Claudio Fava

PALERMO – Intimidazione al presidente della commissione Antimafia dell’Assemblea regionale siciliana Claudio Fava. Una busta contenente un proiettile calibro 7,65 è stata recapitata questa mattina a Fava.
La busta, è stata sequestrata dagli agenti della Digos che hanno avviato le indagini. La busta con il proiettile indirizzata a Fava è stata recapitata negli uffici della commissione Antimafia dell’Assemblea, a Palazzo dei Normanni di Palermo. Ad aprirla sono stati alcuni collaboratori del deputato. “A Fava va la solidarietà mia personale e quella del gruppo Pd all’Ars”, dice Giuseppe Lupo, capogruppo dem a Sala d’Ercole. “Saranno le forze dell’ordine e la magistratura a far luce su un episodio che inquieta ma che – aggiunge Lupo – siamo certi non interferirà con il lavoro importante e delicato che Fava sta portando avanti all’interno del Parlamento regionale”. Solidarietà a Fava è arrivata anche da Antonio Rubino, leader dei ‘Partigiani Dem’: “Questo atto conferma la presenza di un clima che si ricomincia a respirare in Sicilia – afferma -. Evidentemente le giuste battaglie che Claudio sta conducendo, in seno all’Ars e nel territorio siciliano, cominciano a dare fastidio. Siamo convinti che non si lascerà intimidire e che continuerà il suo lavoro sapendo che la Sicilia perbene è al suo fianco”.

MICCICHÈ: VILE EPISODIO, SOLIDARIETÀ

“Sono solidale con il presidente della commissione regionale Antimafia, Claudio Fava, a cui stamattina, a Palazzo dei Normanni, è stata recapitata una busta contenente un proiettile calibro 7,65. Esprimo massima solidarietà, anche a nome dell’intero Parlamento siciliano, all’onorevole Fava vittima dell’ennesimo preoccupante episodio intimidatorio, che rivela un clima di odio che va condannato”. Così il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè. “Siamo certi che Fava proseguirà nel suo impegno politico di denuncia e per l’affermazione della legalità, senza lasciarsi turbare da questo vile episodio”, ha aggiunto Miccichè.

MILAZZO: GESTO INACCETTABILE

Il capogruppo di Forza Italia all’Ars Giuseppe Milazzo, nel condannare l’intimidazione subita da Claudio Fava a cui questa mattina è stata recapitata una busta con un proiettile, esprime “piena solidarietà” al presidente della commissione Antimafia di Palazzo dei Normanni: “Un episodio del genere, ai danni di un rappresentante delle istituzioni sul territorio è inaccettabile – afferma Milazzo -. Ribadisco la mia piena vicinanza al deputato e collega Fava, augurandogli di continuare al meglio nel lavoro che la Commissione da lui presieduta sta svolgendo. È questa la migliore risposta all’increscioso gesto intimidatorio che mortifica tutti i siciliani onesti”.

SOLIDARIETÀ DAI DEPUTATI REGIONALI M5S

Il gruppo parlamentare del M5S all’Assemblea regionale siciliana esprime solidarietà al presidente della commissione regionale Antimafia Claudio Fava, al quale stamattina è stata recapitata a Palazzo dei Normanni una busta contenente un proiettile calibro 7,65. “Siamo certi – aggiungono i deputati – che il presidente dell’Antimafia regionale non si lascerà intimidire da questo vile gesto”.

FARAONE: ACCANTO A CLAUDIO

“Un proiettile che arriva dentro le stanze della commissione regionale antimafia, all’interno del palazzo della massima istituzione siciliana è un fatto grave. Lo è ancor di più se è rivolto a Claudio Fava, presidente dell’antimafia, figlio di Pippo, giornalista, ucciso con 5 proiettili dalla mafia. A lui il mio sostegno. Accanto a te, Claudio.Un proiettile che arriva dentro le stanze della commissione regionale antimafia, all’interno del palazzo della massima istituzione siciliana è un fatto grave. Lo è ancor di più se è rivolto a Claudio Fava, presidente dell’antimafia, figlio di Pippo, giornalista, ucciso con 5 proiettili dalla mafia. A lui il mio sostegno. Accanto a te, Claudio”. Così su Facebook il senatore del Pd, Davide Faraone.

LAFORGIA(LEU): SOLIDARIETÀ E CONDANNA PER ATTO INTIMIDATORIO

“Claudio ti sono vicino. Ti conosco bene e so che continuerai senza paura con la tua azione di rinnovamento delle istituzioni e con la buona politica”. Lo scrive su Twitter il senatore di Leu Francesco Laforgia dopo l’intimidazione al presidente della commissione Antimafia dell’Assemblea regionale siciliana, Claudio Fava.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

8 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»