AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Emilia-Romagna

Concerto Vasco, il sindaco di Modena propone: “Cittadino onorario”

BOLOGNA – Un concerto storico quello di Vasco al Modena Park e un successo di immagine e organizzazione per la città. All’indomani della kermesse, l’idea del primo cittadino modenese Gian Carlo Muzzarelli: “Vasco Rossi cittadino onorario di Modena”. Ha scritto all’artista e l’ha proposto al Consiglio comunale con una lettera alla presidente Maletti. Comunicazioni che in breve recitano così. La lettera indirizzata a Vasco (che è nato a Zocca, sull’Appennino in provincia di Modena) si apre ringraziando per l'”evento che resterà a lungo nella storia di Modena e della musica italiana e internazionale, e che segna una tappa bellissima della tua formidabile carriera“. E poi l’annuncio della proposta fatta al Consiglio comunale di “conferirti la cittadinanza onoraria, che rafforzerebbe ulteriormente il rapporto tra te e la nostra città, e quel sentimento di affetto e gratitudine reciproca che ci lega, per averti sempre più modenese tra i modenesi“.

Nella missiva per la presidente Maletti, Muzzarelli, sottolinea come la città in occasione di Modena Park abbia “dato una prova straordinaria di responsabilità e accoglienza” e a Vasco Rossi debba andare un ringraziamento speciale per aver scelto Modena “per festeggiare i 40 anni di carriera con un concerto unico e irripetibile: un evento che è stato al centro dell’attenzione dei media per diverse settimane e che colloca l’artista ancora più profondamente tra le figure di spicco e di riferimento della nostra terra“. Quindi proponendo al Consiglio la cittadinanza onoraria per Vasco Rossi, si evidenzia che anche in questo modo si potranno “raccogliere gli stimoli di una notte magica e della forza della musica per essere sempre più una comunità unita e sfidante”.

LEGGI ANCHE:

Dal mattino a mezzanotte, ecco show di Vasco in 4 minuti/VIDEO

Vasco Rossi, 5,6 mln incollati davanti alla tv (e su Twitter a criticare)

Luci e emozioni per i 220.000 del Blasco: “Un concerto contro la paura, non ci chiuderanno in casa”

08 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988