Il discorso di Tsipras all’Europarlamento: “Se l’Europa non è democratica non sopravvive”

ROMA – “La scelta coraggiosa del popolo greco, in condizioni di pressioni senza precedenti con banche chiuse e con mezzi di informazione che facevano terrorismo sul no, non e’ una scelta di rottura con l’Europa”, ma per una Ue che deve “ritornare ai valori che sono alla base dell’unificazione: democrazia, solidarieta’, rispetto reciproco e uguaglianza“. Lo dice Alexis Tsipras all’Europarlamento.

A. Tsipras

“La Grecia e il popolo greco hanno fatto sforzi senza precedenti”, ma ora “si e’ esaurita la resistenza del popolo greco”.

Le proposte che avanziamo “non hanno l’obiettivo di gravare sul contribuente europeo”, spiega Tsipras. Ma va detto che “i fondi stanziati per la Grecia non sono mai arrivati al popolo greco”, ma sono serviti “per salvare le banche” in Grecia e in Europa, “e non sono mai arrivate a popolo greco”.

“Negli ultimi 5 anni la mia patria” e’ stata “un laboratorio sperimentale di austerita’. Un  laboratorio che non ha avuto successo”.

“L’Europa “o sara’ democratica o avra’ serie difficolta’ a sopravvivere in queste circostanze difficili”, ammonisce infine Tsipras.

8 Luglio 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»