Fondazioni banche e Forum terzo settore: “Partnership è fondamentale”

PARMA – “Di fronte alle sfide del futuro, la collaborazione tra Terzo settore e Fondazioni è fondamentale per ideare nuove soluzioni per le priorità sociali emergenti e accompagnare efficacemente le trasformazioni in atto. L’alleanza tra Forum Terzo Settore e Acri, costante dal 2002, si è ulteriormente rafforzata. La prospettiva comune è quella dell’innovazione sociale per lo sviluppo delle comunità”. Così la portavoce del Forum Terzo Settore, Claudia Fiaschi, al XXIV Congresso nazionale delle Fondazioni di Origine Bancarie e Casse di risparmio che si è svolto a Parma.

Le Fondazioni, come ha sottolineato ieri, nel suo intervento, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella “sono ancore su cui l’Italia può contare per il suo futuro“. Nella sua relazione introduttiva il presidente Acri, Giuseppe Guzzetti, ha confermato la prospettiva comune: “L’interlocutore privilegiato, anche se non esclusivo- ha detto- è il Terzo settore, non solo per l’affinità in termini di obiettivi, ma anche perché esso rappresenta lo strumento principe della sussidiarietà orizzontale e sul quale dobbiamo fare affidamento se vogliamo contribuire a dare pienezza al dettato costituzionale“.

Claudia Fiaschi aggiunge: “Le esperienze di partnership portate avanti in questi anni sono tante. L’impegno per l’infrastrutturazione sociale del Mezzogiorno attraverso la Fondazione ‘Com il Sud’, il contrasto alla povertà educativa minorile con la creazione di un fondo nazionale per la progettazione, lo sviluppo del volontariato attraverso i CSV, e dimostrano il valore di questa alleanza. Anche le politiche erogative delle Fondazioni si dimostrano più efficaci quando sono frutto di un confronto con il Terzo settore, perché ne valorizzano il potenziale di innovazione sociale, la capacità di rendere più efficiente la rete dei servizi, ma soprattutto di valorizzare e rafforzare legami tra persone e organizzazioni nelle comunità”.

Quindi sottolinea che “una recente indagine sull’impegno del Terzo settore per lo sviluppo sostenibile ha evidenziato che sulle sfide del futuro il Terzo settore è già in azione, in particolare con un impegno che guarda alle molteplici esigenze dei territori e realizzando attività in partenariato con altri soggetti delle comunità – Fondazioni, imprese, altre realtà del non profit, istituzioni – senza tralasciare una proiezione internazionale della propria solidarietà sociale”.

La portavoce del Forum, Claudia Fiaschi, ha infine richiamato l’importanza di un dialogo “sano e reciproco” tra il mondo del Terzo settore e “chi esercita funzioni di interesse pubblico in grado di trasferire su ampia scala le innovazioni sociali generate dalla libera iniziativa organizzata dei cittadini: è da qui che si crea il motore del progresso sociale delle nostre comunità”. Particolare soddisfazione si esprime per l’esito del Congresso che rafforza l’alleanza strategica tra Fondazioni di origine bancaria e mondo del Terzo settore.

8 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»