Emilia Romagna

Modena, torna lo stop all’alcol: no a vendita dalle 20 alle 7

cocktail_alcool_alcolMODENA – Sarà in vigore da sabato 11 giugno, con oltre un mese di anticipo rispetto allo scorso anno, la nuova ordinanza del Comune di Modena contro l’abuso di alcolici. Vengono confermati i contenuti principali: non sono previste distinzioni sulla gradazione delle bevande, vietando la vendita indistintamente di tutte quelle alcoliche, e l’orario rimane dalle 20 alle 7 del giorno successivo. L’area interessata è tutta quella del centro storico a cui si aggiungono due zone della “movida”, dove l’aggregazione spontanea è considerata legata non marginalmente al consumo di alcolici: San Faustino e la zona di Pio X. Inoltre, tutte le attività interessate dovranno esporre uno specifico avviso informativo per i clienti.

birra1Confermato anche il divieto a utilizzare di notte le gradinate del Novi Sad, il cui accesso viene proibito dalle 23 alle 7 del mattino, non solo perché possono essere utilizzate in maniera anomala come momentaneo rifugio di persone senza fissa dimora ma soprattutto perché possono essere frequentate “da persone dedite ad un uso non responsabile delle bevande alcoliche”. L’ordinanza firmata dal sindaco Gian Carlo Muzzarelli è in vigore fino al 31 ottobre; prevede che una quota del 50% delle sanzioni– che vanno da 75 a 450 euro per la vendita, da 50 a 300 euro per la mancata esposizione dell’avviso– sia impiegata per progetti sociali di lotta all’abuso di alcol e di lotta al gioco d’azzardo. In caso di recidiva, se si commette la stessa violazione per due volte nel corso dell’anno, è prevista la chiusura dell’esercizio commerciale per tre giorni.

di Luca Donigaglia, giornalista professionista

8 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»