Lazio

Comunali, Bernaudo: “A Roma e nel Lazio il centrodestra ha dato il peggio di sé”

bernaudoROMA – “A Roma e nel Lazio il centrodestra ha dato il peggio di sé”. Così commenta il risultato delle amministrative l’ex consigliere regionale Andrea Bernaudo, oggi leader del Movimento Sos partita Iva.

“Su Marchini– spiega- non c’era un progetto politico nuovo, ma solo il tentativo di fermare un alleato storico, Giorgia Meloni, di sicuro la migliore candidata nel centrodestra romano per correre verso la conquista del Campidoglio. Ma anche Giorgia avrebbe dovuto scendere in campo con più anticipo e non lasciare spazio ad altre candidature. Hanno quindi, chi più chi meno, sbagliato tutti. Ma è una vecchia storia. A Roma e nel Lazio il centrodestra anziché combattere l’avversario, combatte il concorrente interno. Dirigenti egoisti che hanno sempre guardato al proprio fortino e non al bene della coalizione”.

“Forza Italia a Roma è sempre stata debole e oggi è quasi sparita, ma perfino nella roccaforte di Latina ha dimezzato i voti. È inutile, poi, per Fratelli d’Italia crogiolarsi nell’ottimo risultato di Giorgia, perché con un timing migliore si poteva arrivare al ballottaggio e quindi, semmai, rimane solo amarezza. Per gli scienziati di Forza Italia del Lazio- conclude Bernaudo dal suo profilo Facebook- pontificare il risultato di Milano con Parisi è solo un estremo tentativo per coprire il disastro strategico di questi ultimi 10 anni nel Lazio e su Roma, il cui risultato finale sarà consegnare la capitale d’Italia a Grillo e ai 5 stelle”.

8 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»