Europa

Festa Europa, Boldrini: “Ue come auto d’epoca, bella ma inceppata”

laura_boldrini

ROMA – “La via da percorrere non è facile né sicura ma deve essere percorsa e lo sarà”. Citando le ultime parole del Manifesto di Ventotene, la presidente della Camera Laura Boldrini conclude il suo intervento in Aula davanti a 800 studenti riuniti per celebrare la Festa dell’Europa, “un’occasione importante per rilanciare questo progetto”, ha ripetuto più volte Boldrini. E “voi- ha aggiunto rivolta ai ragazzi- ne godete i benefici ma li date troppo speso per scontati. Sessanta anni fa nessuno avrebbe potuto immaginare che gli europei che si erano combattuti aspramente per secoli avrebbero potuto vivere in pace per decenni”, dice Boldrini.

ueE prosegue: “Conquiste come la libera circolazione, la possibilità di studiare in un altro paese europeo, avere la stessa valuta, erano cose impensabili e non esistevano appena 30 anni fa”. Ora però “l’Unione è come una macchina d’epoca, bella ma il cui motore procede a singhiozzo, va sostituito con un modello nuovo più sostenibile e per costruirlo ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte e subito, prima che prevalgano nazionalismi e populismi. Non possiamo permetterci di stare fermi”.

8 maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»