Foggia, edicolante a Feltri: “Non vendiamo Libero perché siamo eleganti”

Feltri, in un fondo di qualche giorno fa, ha apprezzato l’eleganza del premier Conte “nonostante sia foggiano”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – Il primo a rispondere piccato è stato il sindaco di Foggia, Franco Landella. Oggi è un edicolante di Biccari, paese della provincia di Foggia, a replicare a Vittorio Feltri che, in un fondo di qualche giorno fa, ha apprezzato l’eleganza del premier Conte “nonostante sia foggiano”. Così, Vincenzo Onorato, ha affisso un biglietto sulla finestra della sua edicola su cui si legge: “In questa edicola di Biccari siccome siamo eleganti non vendiamo Libero”. A postare la foto dell’edicolante dell’avviso è stato il sindaco della cittadina del foggiano, Gianfilippo Mignogna, che nel suo post ha manifestato “stima, affetto e appoggio incondizionato al mio amico Vincenzo Onorato, edicolante del nostro paese, che decide di rispondere alle offese di Feltri a tutti i foggiani nel modo più “elegante” possibile: non vendendo Libero. Applausi”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

8 Aprile 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»