Mondo

Dal Trentino Volley a Nairobi per insegnare la pallavolo ai giovani

amref pallavolo nairobi

ROMA – “Sono una persona fredda, la mia idea era di formare dei giovani da tecnico”. Basta il tono di voce per smentire Dario Sanna, dello staff di Trentino Volley mentre descrive all’agenzia Dire i suoi primi passi nel progetto che lo ha visto allenare 100 adolescenti della periferia di Nairobi. (Foto Amref)

“Il coinvolgimento, invece, è totale” aggiunge subito dopo. E non potrebbe essere altrimenti quando ci si confronta per intere giornate di allenamento con chi, poco più che bambino, sniffa colla per non sentire la fame, o viene ucciso in seguito all’intervento della polizia per un furto di acqua e soda, come è successo il mese scorso a sei adolescenti che partecipavano al progetto. L’esperienza dello sportivo è il cuore del progetto “Facciamo muro contro la povertà” che la Ong Amref porta avanti insieme alla squadra pallavolistica di Serie A Trentino Volley.

L’iniziativa interessa la baraccopoli di Dagoretti (zona ovest di Nairobi) e, iniziato a ottobre, avrà una durata minima triennale, durante la quale l’associazione punta a formare 10 istruttori di pallavolo nello slum, spiega Sanna, oggi in Italia per impegni sportivi. Per il tecnico la pallavolo ha un valore speciale in questo progetto, non solo perché è animata da valori di “rispetto, fair play e correttezza, lontani anni luce da quelli proposti da altri sport”, ma anche perché è in grado di coinvolgere ragazze e ragazzi allo stesso modo. Tuttavia, racconta ancora Sanna, non è facile affrontare la violenza che spesso vivono le giovani della baraccopoli, come quando arrivano in campo “tutte vestite con 30 gradi perché sono tumefatte, e si vergognano di essere state picchiate”.

“E’ semplicissimo- invece- insegnare la pallavolo, perché sono ragazzi che giocano tantissimo all’aperto e sviluppano capacità straordinarie“. Il progetto di Amref continua con iniziative di raccolta fondi anche in Italia, come quella del 13 aprile a Trento, uno spettacolo con l’attore Andrea Castelli, e con attività di sensibilizzazione in occasione delle partite. La prossima visita di Sanna a Nairobi sarà invece a maggio, quando cercherà di portare il volley anche nelle scuole e di conoscere meglio le realtà sportive locali.

di Giulia Beatrice Filpi

8 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»