Revocati gli arresti per i genitori di Renzi, Boschi: “Chi pagherà ora per il fango?”

Il tribunale del Riesame sconfessa la decisione del gip ma stabilisce l'interdizione di 8 messi dall'attività imprenditoriale per i coniugi Renzi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il tribunale del Riesame ha accolto l’istanza di scarcerazione e revocato gli arresti domiciliari a Tiziano Renzi e alla moglie Laura Bovoli, genitori dell’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi.

I giudici hanno quindi annullato l’ordinanza del gip che, dopo aver interrogato i coniugi Renzi lo scorso 25 febbraio, aveva poi confermato gli arresti domiciliari. Il tribunale del Riesame ha inoltre stabilito l’interdizione per otto mesi dallo svolgere attività imprenditoriale.

RENZI. BOSCHI: REVOCATI ARRESTI GENITORI, CHI PAGHERÀ ORA PER IL FANGO?

“Noi ci fidiamo della giustizia italiana. E oggi il Tribunale del Riesame ha revocato gli arresti domiciliari per i genitori di Renzi. Chi pagherà per il fango di questi giorni? Il tempo è galantuomo, noi che ci siamo passati lo sappiamo”. Così su facebook Maria Elena Boschi, deputata PD.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

8 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»