Puglia

Legge Partecipazione. M5S: “Emiliano continua a seguirci”

REGIONEBARI  – “Ci fa piacere continuare ad essere di ispirazione per il presidente Emiliano. Vogliamo sperare che anche lui abbia iniziato a pensare seriamente ad una partecipazione dei cittadini che fino ad oggi sono stati lasciati sempre in secondo piano nelle scelte politiche del Suo governo. Ci auguriamo naturalmente che si tratti di un provvedimento concreto e non anche in questo caso di un annuncio spot. La partecipazione dei cittadini è invece per noi del Movimento 5 Stelle un metodo di lavoro”, gli otto consiglieri M5S Puglia ricordano infatti di aver già due settimane fa attivato il portale Lex attraverso il quale i pugliesi possono già dare il loro contributo nella scrittura delle proposte di legge dei portavoce in consiglio regionale: “Un processo di democrazia partecipata che non ha eguali e che permette a tutti i cittadini di entrare attivamente nelle istituzioni” commentano i pentastellati.

   La prima proposta di legge depositata su LEX ricordano i pentastellati ha la firma del consigliere regionale M5S Gianluca Bozzetti e nello specifico riguarda l’“Apprendistato duale e percorsi di alternanza scuola-lavoro per favorire l’occupabilità dei giovani pugliesi”, si esprime così il firmatario della proposta di legge: “Con questa proposta vogliamo attivare un percorso virtuoso  tra il mondo della scuola e il mondo dell’impresa, permettendo ai nostri giovani studenti pugliesi di affiancare al percorso teorico classico un percorso che gli permetta di comprendere e di inserirsi da subito nei meccanismi del mondo del lavoro”.

   “L’obiettivo- prosegue- è quindi quello di contrastare la dispersione scolastica e favorire l’occupazione attraverso l’attivazione di percorsi di alternanza scuola/lavoro sul modello duale tedesco, valorizzando anche dei percorsi di istruzione e formazione professionale. In sostanza, una riforma del sistema dell’apprendistato regionale che era ormai statica e obsoleta. Adesso attendo con entusiasmo il contributo migliorativo dei cittadini, di fronte ad una amministrazione regionale sempre più autocratica è un piacere poter tornare a dare la parola ai pugliesi che devono tornare ad essere protagonisti ed al centro delle scelte della politica.”

8 febbraio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»