Vitalizi, Ilona Staller: “La Camera mi restituisca il contributo integrativo”

Nuova puntata della vicenda vitalizi che vede Ilona Staller contro Montecitorio

ROMA – “La Camera deve restituirmi il contributo integrativo, comprensivo di interessi e rivalutazione. Se non lo farà sarò costretta a procedere per vie legali, nessuno deve appropriarsi di ciò che non è suo”. Nuova puntata della vicenda vitalizi che vede Ilona Staller contro Montecitorio.

L’ex deputata è rappresentata da Luca Di Carlo, ‘L’avvocato del Diavolo’: “L’onorevole Staller- ha spiegato il legale- per avere l’attuale somma di vitalizio ha fatto un patto ‘d’onore’ con la Camera dei deputati che a suo tempo gli ha chiesto di rimettere nelle mani dell’amministrazione della Camera una somma di denaro a titolo di contributo integrativo. Così l’onorevole ha versato tale somma di denaro con l’accordo che la Camera gli avrebbe corrisposto la somma mensile di vitalizio stabilita. Hanno prima incassato il contributivo integrativo e poi successivamente hanno deliberato per il taglio ai vitalizi venendo meno al patto. In tal modo si è resa inadempiente nei confronti dell’onorevole Ilona Staller”.

La prossima tappa della battaglia legale ci sarà adesso martedì, quando il Consiglio di giurisdizione della Camera dei deputati – tribunale di primo grado – ha fissato, alle ore 16, presso gli organi di tutela giurisdizionale, a Roma, l’udienza per l’istanza cautelare che sospende la delibera 14/2018 del 12 luglio 2018 che taglia i vitalizi, avanzata dal suo legale.

Leggi anche:

7 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»