AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE mondo

Gerusalemme capitale di Israele, Trump: “Riconosciamo l’ovvio”

ROMA – “Oggi riconosciamo l’ovvio: che Gerusalemme è la capitale di Israele. Non è altro che un riconoscimento della realtà“: con queste parole, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha decretato ufficialmente il riconoscimento da parte della Casa Bianca di Gerusalemme come capitale dello stato di Israele. Nel suo discorso, iniziato alle 13 (ora di Washington, mentre in Italia erano le 19) il presidente ha detto inoltre che gli Usa restano “fortemente impegnati per facilitare un accordo di pace accettabile da entrambe le parti” e si è espresso in favore “di una soluzione a due stati concordata dalle parti”.

NUOVA AMBASCIATA “MAGNIFICO TRIBUTO ALLA PACE”

Trump ha inoltre annunciato l’avvio dei lavori per la costruzione della nuova ambasciata Usa a Gerusalemme, che secondo il presidente sarà “un magnifico tributo alla pace“. Trump ha inoltre annunciato che il vice presidente Mike Pence “sarà presto nella regione” per ribadire tale “impegno”.

LEGGI ANCHE:

Dall’Onu all’Arabia Saudita, su Gerusalemme tutti contro Trump

Gerusalemme, l’appello del Papa: “Rispettare lo status quo, prevalgano saggezza e prudenza”

07 dicembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988