Breaking Bad diventa un film, a metà novembre il primo ciak

ROMA – E’ ufficiale Breaking Bad diventerà un film. Vince Gilligan, creatore di quella che è considerata una delle migliori serie tv mai realizzate, sta lavorando alla realizzazione di un lungometraggio di circa due ore. A diffondere la notizia, confermata dal The Hollywood Reporter, sarebbe stato per primo il The Albuquerque Journal, quotidiano della cittadina in New Mexico dove è stata girata la serie.

Le riprese del film, dal titolo provvisorio di Greenbrie, dovrebbero iniziare a metà novembre 2018 e terminare a febbraio 2019. Riguardo il plot, per ora tutto quello che si sa è che la storia ruoterà intorno alla “fuga di un uomo rapito e la sua ricerca della libertà”. Nel progetto oltre a Vince Gilligan, dovrebbero essere coinvolti i suoi storici collaboratori Mark Johnson e Melissa Bernstein. Ancora ignoto invece se si tratterà di un prodotto destinato al cinema o alla tv.

Largo quindi all’immaginazione: sarà un prequel (come la serie spin-off “Better Call Saul”) o un sequel? Rivedremo i fantastici Bryan Cranston e Aaron Paul nei ruoli del professore di chimica ‘diventato cattivo’ Walter White e dell suo ex studente spacciatore di droga Jesse Pinkman? Chi può dirlo? Ai fan della serie, che in cinque stagioni ha vinto oltre 100 premi vinti (tra cui 16 Emmy Award e 2 Golden Globe) non resta che incrociare le dita e sperare di rivedere i propri beniamini sul grande schermo.

Ti potrebbe interessare:

7 novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»