Tg Lazio, edizione del 7 novembre 2018

LIBERALIZZARE TPL, SINDACATI DICONO ‘NO’ A REFERENDUM 

Cgil, Cisl e Uil dicono No al referendum dell’11 novembre per la liberalizzazione del trasporto pubblico locale di Roma, che si terra’ domenica dalle 8 alle 20. L’annuncio e’ arrivato questa mattina in una conferenza stampa alla presenza dei segretari di categoria e di quelli confederali. Per i sindacati se il trasporto a Roma venisse liberalizzato si andrebbe incontro a un sicuro aumento dei costi delle tariffe a carico dei cittadini, alla diminuzione della qualita’ del servizio offerto, a una riduzione degli standard di sicurezza, e alla precarizzazione del lavoro.

ROMA, RAGGI INAUGURA GIARDINO DELLA GIUSTIZIA ALLA ROMANINA 

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha inaugurato stamani il primo Giardino della Giustizia della Capitale, nel quartiere Romanina. Il giardino ha la forma di un piccolo bosco circolare percorso da un sentiero a spirale che conduce al centro, con 27 querce dedicate ai magistrati uccisi nell’esercizio del loro dovere. “Roma non arretra davanti alla criminalita’- ha detto Raggi, alla presenza anche del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede- Insieme alle autorita’ giudiziarie non abbassiamo lo sguardo. E oggi vogliamo ribadire che e’ forte la presenza delle istituzioni in difesa della legalita’”.

RIFIUTI, DIRETTORE GENERALE CAMPIDOGLIO: AMA NON FALLIRÀ 

“State tranquilli che Ama non fallira’”. Lo ha assicurato oggi il direttore generale di Roma Capitale, Franco Giampaoletti, che al termine della commissione capitolina Trasparenza, parlando della scadenza di venerdi’ per la firma del pegno di Roma Capitale alle banche in modo da sbloccare delle nuove linee di credito per Ama e garantire cosi’ la continuita’ finanziaria, ha sottolineato all’agenzia Dire: “Non vi preoccupate del pegno, le aziende non falliscono mai. Venerdi’ sara’ una giornata bellissima”.
Intanto gli operatori sono a lavoro in tutta Roma per ripulire i cassonetti stracolmi di rifiuti dopo il Ponte di Ognissanti e lo sciopero di lunedi’.

AL MAXXI IN MOSTRA OLTRE 150 IMMAGINI DI PAOLO PELLEGRIN 

Oltre 150 fotografie per raccontare gli uomini, le guerre, le emergenze umanitarie ma anche storie di poesia e natura. E’ la mostra dedicata a Paolo Pellegrin, uno dei piu’ importanti fotografi della scena internazionale, che si aprira’ domani al Maxxi. L’esposizione ripercorre vent’anni di immagini, dal 1998 al 2017. Il percorso, immersivo e coinvolgente, si articola tra due estremi: il buio e la luce. La parte iniziale e’ buia e dominata dal nero, popolato dal racconto di guerre e distruzioni. La seconda parte e’ invece caratterizzata da uno spazio luminoso in cui prevalgono le immagini di una natura che sembra ricordarci la fragilita’ della condizione umana.

7 novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»