Genova, entro 2019 nuovo ponte; Polizia ferma 18 migranti della Diciotti; Appello mamme pro vax

GENOVA, ENTRO IL 2019 IL NUOVO PONTE DI RENZO PIANO

Genova avrà un nuovo ponte entro il 2019. Lo ha annunciato il governatore della Liguria, Giovanni Toti, presentando nel capoluogo ligure il progetto dell’architetto Renzo Piano. “Dovrà durare mille anni e sarà d’acciaio”, ha spiegato Piano. “Sara’ il simbolo per il futuro della città”, ha aggiunto Toti, che è commissario per l’emergenza. L’ArcelorMittal – la multinazionale che ha acquistato l’Ilva di Taranto – metterà a disposizione l’acciaio per la realizzazione del nuovo ponte.

LA POLIZIA FERMA 16 MIGRANTI DELLA NAVE DICIOTTI

Solo 35 migranti sbarcati dalla nave Diciotti sono rimasti nel centro di accoglienza di Rocca di Papa. La polizia è alla ricerca delle persone che si sono allontanate. Agenti della Digos hanno prelevato 16 migranti che erano in fila per essere visitati nel presidio dell’associazione Baobab alla Tiburtina. Per il ministro Salvini non si tratta di poverini. “I veri sequestrati sono gli italiani”, dice. Andrea Costa del centro Baobab assicura: “Noi continueremo ad assisterli”.

L’APPELLO DELLE MAMME PRO VAX: ASCOLTATE LA SCIENZA

Ascoltare la scienza e tutelare la salute dei bambini. È quanto chiedono i genitori pro-vaccini che hanno consegnato alla Camera quasi 300 mila firme. L’iniziativa della associazione ‘Io vaccino’ nasce per chiedere di non smantellare la legge Lorenzin. La ex ministra della Salute sottolinea che si tratta di “una battaglia di civiltà. Dovremmo superare la follia di questo dibattito che non ha base scientifica. La maggioranza di governo crea incertezza e confusione”, dice.

PAPA FRANCESCO, IL LAVORO CONFERISCE DIGNITA’ ALL’UOMO

“E’ il lavoro che conferisce la dignità all’uomo, non il denaro”. Lo dice il Papa, in un’intervista pubblicata da “Il Sole 24 Ore”. “Nessuna attività procede casualmente o autonomamente. Dietro ogni attività- ricorda Papa Francesco- c’è una persona umana. Dietro all’attuale centralità dell’attività finanziaria rispetto all’economia reale c’è la scelta di qualcuno che pensa che i soldi si fanno con i soldi. I soldi si fanno con il lavoro”.
7 settembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»