Brasile, ferito il candidato alle presidenziali Jair Bolsonaro

Mondo

Brasile, accoltellato il candidato di estrema destra Jair Bolsonaro

ROMA – Jair Bolsonaro, candidato di estrema destra in testa ai sondaggi per le elezioni del 7 ottobre in Brasile, è stato accoltellato mentre partecipava a una manifestazione elettorale a Juiz de Fora, nello stato di Minas Gerais.

Bolsonaro è stato operato d’urgenza e dovrà restare in ospedale per almeno una settimana, rinunciando alla campagna elettorale: lo riferisce, in apertura della sua edizione online, il quotidiano ‘Folha de Sao Paulo’.

Secondo il giornale, che cita Luiz Henrique Borsato, il chirurgo che ha operato Bolsonaro ieri sera, per una ripresa completa ci potrebbero volere due mesi.

“Le ferite sono gravi e mettono la vita del paziente a rischio” ha aggiunto il medico, sottolineando la necessità di scongiurare infezioni.

Sessantatre anni, capitano dell’esercito e deputato federale, Bolsonaro è candidato del Partido Social Liberal (Psl): una formazione liberalista, contrapposta anzitutto al Partido dos Trabalhadores (Pt) dell’ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva, da mesi in carcere con l’accusa di corruzione.

L’assalitore responsabile dell’agguato, avvenuto ieri in una piazza della città di Juiz de Fora, è stato arrestato.

 

7 settembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»