AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Migranti, Msf attacca l’Ue; Vaccini, stop di Zaia; Legge elettorale, è stallo


Ecco titoli e il tg politico realizzatoEcco titoli e il tg politico realizzatodall’agenzia DIRE (anche su www.dire.it e www.agensir.it).

MIGRANTI, MSF: IN CAMPI LIBIA TORTURE, EUROPA COMPLICE

Dura lettera di Medici senza frontiere all’Unione europea sul piano migranti. Il presidente internazionale dell’Ong Joanne Liu e Loris De Filippi, presidente di Msf Italia, parlano di una situazione “atroce” nei campi in Libia. Nei centri di detenzione per i migranti- scrivono nella lettera inviata a Istituzioni e leader europei- uomini e donne subiscono estorsioni, abusi fisici e privazione dei servizi di base. Msf punta l’indice contro “l’ipocrisia” dell’Europa che si trasforma, nel peggiore dei casi, “in cinica complicità” con il traffico di essere umani.

VACCINI. MARCIA INDIETRO VENETO, ZAIA SI ADEGUA A LEGGE

Il governatore del Veneto Luca Zaia sospende il decreto di moratoria che ‘aggirava’ la legge Lorenzin sull’obbligo vaccinale posticipandolo al 2019. Il Veneto rispettera’ la normativa nazionale cosi’ come interpretata dallo stesso ministero della Salute e introdurra’ il decadimento dell’iscrizione gia’ da questo anno scolastico. “Apprendiamo con soddisfazione la decisione”, ha detto il ministro Beatrice Lorenzin.

LEGGE ELETTORALE, FALSA PARTENZA, E’ GIÀ STALLO ALLA CAMERA

Alla ripresa dei lavori, prima battuta d’arresto per la legge elettorale alla Camera. M5s si sfila dal modello tedesco e il Pd chiede una pausa di riflessione, fino a martedì, alla luce delle mutate condizioni politiche. In commissione Affari costituzionali si è cosi’ rinviata alla prossima settimana la decisione sui tempi. Intanto nel centrodestra, alla luce dell’ipotesi di un listone unico per le elezioni, matura l’idea di una posizione unitaria in materia di legge elettorale.

GIOCHI: INTESA RAGGIUNTA TRA REGIONI ALL’UNANIMITÀ

Raggiunto l’accordo tra Governo e Regioni sul riordino dei giochi. Dopo quasi tre ore di riunione, il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta e i governatori hanno trovato l’intesa. Saranno ridotti i volumi e i punti vendita. Aumentato il sistema dei controlli per il contrasto a ludopatie e gioco clandestino. Soddisfazione è stata espressa dalla maggior parte delle Regioni e anche dal presidente dell’Anci, Antonio Decaro.

DOPO LA CRISI COME CREARE POSTI DI LAVORO, CHIESA IN CAMPO

Per rispondere alla crisi del lavoro occorre rafforzare e rendere efficace il nesso tra educazione, formazione e lavoro,e rimuovere gli ostacoli che impediscono di creare nuovo lavoro. Così nel documento Instrumentum laboris diffuso dall’agenzia Sir in vista della 48ª Settimana sociale dei cattolici italiani che si terrà in ottobre a Cagliari. Per la Chiesa italiana, è necessario ridurre il “cuneo” fiscale” e i tempi della giustizia civile “che frena gli investimenti, la creazione d’impresa, aumentandone enormemente i costi.

07 settembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988