AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Arriva Grillo, Raggi: Forse lo vedo. Di Maio: Presto decisioni

B. Grillo

ROMA – Grillo c’è. Nonostante le smentite odierne dal parte del M5s, il leader dei pentastellati oggi sarà a Roma per una girandola di incontri con i big del Movimento. A quanto si apprende Grillo dovrebbe incontrare nell’ordine, e tutti nel pomeriggio, i componenti del direttorio, quelli del cosiddetto minidirettorio romano e infine il sindaco di Roma, Virginia Raggi. Incontro, quest’ultimo, avallato dallo stesso primo cittadino che stamani, entrando in Campidoglio, ha così risposto ai giornalisti: “Se oggi incontrerò Grillo? È possibile”. Scopo del tour romano del fondatore del Movimento risolvere la crisi della giunta e imporre la linea sulle dimissioni dell’assessore all’Ambiente, Paola Muraro, e decretare le sorti degli altri tre esponenti sotto accusa: Salvatore Romeo, Raffaele Marra e Raffaele De Dominicis. La sede dell’incontro potrebbe essere un appartamento privato di uno dei big del M5s.

DI MAIO: PRESTO LE DECISIONI SU ROMA

“Presto” arriveranno le decisioni del M5s su Roma. Cosi Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera e membro del direttorio 5 stelle, a Sky Tg24.

MARCUCCI (PD): DAI 5 STELLE SEQUEL DELLA GUERRA DEI ROSES

“Di Maio ha letto a sua insaputa, Di Battista è ancora spaesato dal viaggio in moto, il Direttorio chiede la testa di tutta la giunta Raggi, Grillo arriva a Roma a tentare una impossibile normalizzazione. Parlano solo di nomine, di carriere, di siluramenti, non una parola, non un provvedimento sulla città. I Cinque Stelle dovevano amministrare la Capitale ed invece hanno deciso di produrre il sequel della Guerra dei Roses, ambientandolo al Campidoglio“. E’ quanto dichiara il senatore Pd, Andrea Marcucci.

di Emiliano Pretto, giornalista professionista

07 settembre 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988