AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Partiti i lavori per il restyling alla stazione Termini

stazione termini piazza dei cinquecentoHa preso il via stamattina il restyling della stazione Termini con ‘vista’ sul Giubileo, il primo grande cantiere nella Capitale che si prepara all’accoglienza dei pellegrini per l’Anno Santo che si aprirà ufficialmente l’8 dicembre. Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, e l’assessore capitolino ai Lavori pubblici con delega al Giubileo, Maurizio Pucci, accompagnati dal presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi, hanno effettuato un sopralluogo sul primo dei tre cantieri aperto nell’area, quello di via Enrico De Nicola. Gli altri due apriranno domani a via Giolitti e dopodomani notte a via Marsala, completando il quadro delle principali vie d’accesso alla stazione.

NUOVO LOOK PER STRADE E MARCIAPIEDI, COSTO 4 MILIONI – I lavori stradali, che continueranno anche di notte, consistono nel rifacimento del manto stradale, dei marciapiedi e nella messa in quota e pulizia delle caditoie, per un costo totale di 4 milioni di euro stanziati nell’assestamento di bilancio del Campidoglio. Il restyling toccherà anche la viabilità, che subirà profondi cambiamenti, primo fra tutti la sosta che non sarà più consentita nelle tre strade interessate. Allo stesso tempo verrà ampliato il parcheggio di piazza dei Cinquecento con 45 nuovi posti ‘Kiss&Ride’, fruibili gratuitamente per i primi 15 minuti, e nelle vie d’ingresso alla stazione saranno previste misure per facilitare l’accesso ai disabili, come i percorsi ‘Ioges’ per non vedenti già realizzati da Grandi Stazioni che saranno estesi a tutta l’area. Saranno previste anche rastrelliere per le bici, mentre in via Marsala è già stato ampliato il parcheggio per i ciclomotori. Nuova disciplina poi per i bus turistici e per l’aeroporto, le cui fermate in via Giolitti e via Marsala saranno temporaneamente spostate in via Einaudi. Il trasloco è previsto anche per le postazioni del commercio fisso e ambulante dell’area.

MODIFICHE TEMPORANEE ALLA VIABILITÀ – Via Marsala sarà temporaneamente chiusa al traffico dal 9 settembre al 9 ottobre nel tratto compreso tra via De Nicola e via Castro Pretorio: come percorso alternativo, da piazza Indipendenza si potrà proseguire su via San Martino della Battaglia e imboccare a destra via Palestro per raggiungere via Castro Pretorio all’altezza dell’incrocio con viale dell’Università e viale Pretoriano, oppure superare via Palestro e imboccare direttamente via Castro Pretorio, sempre all’altezza dello stesso incrocio.

In via De Nicola i lavori saranno eseguiti lungo l’intera tratta in quattro fasi che prevedono la chiusura di una sola corsia per volta, mantenendo le restanti per il traffico pubblico e privato. In via Giolitti, infine, i lavori riguarderanno il tratto compreso tra via Cavour e via Rattazzi prevedendo la chiusura di una sola corsia per volta facendo confluire il traffico pubblico e privato in quella rimasta aperta. Le schede dei tre cantieri sono disponibili e consultabili sul portale web del Campidoglio all’indirizzo www.comune.roma.it/infrastrutture.

PUCCI: LAVORI CONCLUSI PER FINE NOVEMBRE

“Noi confidiamo nel fatto che i lavori finiranno entro la fine del mese di novembre dell’anno in corso”, ha commentato Pucci. Oggi, ha spiegato, “abbiamo aperto il cantiere di via De Nicola, domani apriremo quello di via Giolitti e dopodomani notte cominceremo con via Marsala, che non sarà mai chiusa completamente al traffico ma divisa in due lotti, in modo tale che i taxi possano arrivare dove c’è la loro attuale fermata. Lavorare di giorno e di notte ci permetterà di essere il più veloce possibili”. Gli interventi, ha sottolineato l’assessore, “riguardano la rimozione dei sampietrini e la loro sostituzione con l’asfalto fonoassorbente, la sistemazione di tombini e caditoie nonché la risistemazione dei marciapiedi”.

MARINO: TERMINI SARA’ PIU’ BELLA, ACCOGLIENTE E SICURA

“Iniziamo oggi i lavori di ristrutturazione sia del manto stadale che dell’accoglienza nella stazione più importante del nostro Paese, la stazione Termini- ha invece detto Marino- Una stazione dove passano mezzo milione di persone ogni giorno e che certamente deve essere innanzitutto sicura e anche più bella e accogliente con l’inizio del Giubileo. Questo è importante per l’Anno Santo ma anche per tutti i giorni non del Giubileo e successivi, perché ci teniamo che il biglietto da visita della città sia all’altezza di una Capitale del G7. È evidente che durante i lavori ci saranno dei disagi perché alcune aree saranno chiuse al traffico, ma saranno lavori che avranno una durata molto breve. Lavoreremo in alcuni casi anche nelle ore notturne in modo da ridurre i disagi al minimo”.

di Mirko Gabriele Narducci

Giornalista

07 settembre 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram