Tormenta l’ex compagna e le fa esplodere bomba sotto casa: arrestato a Roma

L’uomo, 43 anni, aveva già un divieto di avvicinamento. Ma a notte fonda si è presentato sotto casa della sua ex e ha fatto esplodere una bomba carta. A casa ne aveva altre 32
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia Roma Ostia hanno arrestato un italiano di 43 anni, già noto alle forze dell’ordine, per detenzione illegale di esplosivi, armi e munizioni, porto illegale di esplosivo, inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità ed atti persecutori. L’uomo, nonostante fosse sottoposto al divieto di avvicinamento, si è presentato, a notte fonda, sotto casa della ex compagna e, dopo averla minacciata, ha fatto esplodere una potente bomba carta nei pressi della sua abitazione, dandosi poi alla fuga.

In camera da letto aveva 32 bombe carta

I militari lo hanno immediatamente rintracciato, sottoponendolo dapprima a perquisizione personale e successivamente estendendo il controllo al suo domicilio, all’interno del quale, nascosta in camera da letto, i Carabinieri hanno rinvenuto una pistola semiautomatica marca Beretta illegalmente detenuta e completa di 4 colpi, nonché 32 ordigni esplosivi del tipo bomba carta per un peso complessivo di circa 23 chilogrammi di esplosivo. Le armi sono state sequestrate, mentre lo stalker è stato trattenuto nelle camere di sicurezza del Gruppo Carabinieri di Ostia, in attesa delle decisioni del magistrato. Lo comunica in una nota il Comando Provinciale dei Carabinieri Roma.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

7 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»