Sanremo, il meglio e il peggio della seconda serata

Marco Mengoni incanta l'Ariston e Virginia Raffaele tenta di salvare la serata (abbastanza noiosa) con lo sketch ‘Habanera’
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SANREMO – Ecco le pagelle della seconda serata. I migliori e i peggiori secondo la redazione di diregiovani.it.

INTONATI

Marco Mengoni e Tom Walker all’Ariston 5/5

Standing ovation per Marco Mengoni e Tom Walker. Il pubblico dell’Ariston completamente rapito dall’emozione delle parole scritte da Mahmood – in gara al 69esimo Festival di Sanremo con ‘Soldi’- e interpretata da due straordinari artisti. Immancabile anche il brano con cui Mengoni ha vinto Sanremo nel 2013, ‘L’essenziale’, per poi chiudere insieme a Baglioni con ‘Emozioni’ di Lucio Battisti.

Achille Lauro, Loredana Bertè, Daniele Silvestri 5/5

I nostri tre artisti preferiti della serata sono Achille Lauro, Loredana Bertè e Daniele Silvestri. Il primo, più sciolto rispetto al debutto, ha aperto la gara con l’energia che ci voleva. La Bertè ha regalato una performance potente e piena di emozione. Infine, Silvestri ha portato lo spettatore nell’intimità del suo racconto. Le strofe di Rancore scuotono dall’inizio alla fine.

Sketch ‘Habanera’ 3/5

Anche se un po’ sottotono rispetto al suo solito, Virginia Raffaele ha tentato di salvare la serata con lo sketch ‘Habanera’, rendendo più accattivante una serata lenta dall’inizio alla fine. Abito meraviglioso (non ha sbagliato un outfit in queste prime due serate) e voce piena che non ha avuto esitazione nel ripercorrere i grandi classici dell’opera.

STONATI

Apertura seconda puntata 1/5

Sottotono, noiosa e “accattivante” come un film in svedese con i sottotitoli in tedesco. Questa è stata in sintesi l’apertura della seconda puntata del Festival di Sanremo. Il proseguimento non è stato da meno.

 Sketch “punteggiatura” 1/5

Soporifera e poco divertente. Sulle note di ‘E tu come stai?’, i “Claudii” (Baglioni e Bisio) hanno inscenato– convinti di essere simpatici – la punteggiatura. Il momento perfetto per un pit stop alla toilette.

Momento musicale Bisio-Hunziker 2/5

Balle di fieno in sala stampa per il siparietto di Claudio Bisio con Michelle Hunziker: nessuna traccia di applauso. I continui rimandi alla politica troppo forzati e poco divertenti. Ridondanti. Un momento che ci ha fatto rimpiangere la coppia ai tempi di Zelig.

LEGGI ANCHE: Il meglio e il peggio della prima serata

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

7 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»