Africa, Adesina (AfDB): “Il nostro piano per far decollare il continente”

Presentati gli obiettivi per l'Africa del programma della Banca di Sviluppo del continente (AfDB), stamane durante un seminario al Ministero dell'Economia e delle Finanze a Roma

ROMA – “Illuminare ed elettrificare, nutrire, integrare, industrializzare e migliorare la qualita’ della vita” sono i cinque obiettivi per l’Africa del programma della Banca di Sviluppo del continente (AfDB), presentati stamane dal suo presidente, Akinuwumi Adesina durante un seminario al Ministero dell’Economia e delle Finanze. “Il programma di sviluppo delle Nazioni Unite ha fatto una valutazione degli elementi, capendo che se l’Africa riesce a raggiungere questi obiettivi, raggiunge il 90% dei suoi obiettivi di sviluppo sostenibile” ha dichiarato Adesina.

Per realizzare i suoi progetti, la banca ha approvato prestiti e sovvenzioni per diversi miliardi di euro nel 2017, quasi la meta’ dei quali (il 47,5%) destinati a progetti che rientravano nell’obiettivo relativo alla qualita’ della vita. Nel 2017, la Banca, nata nel 1964 con l’obiettivo dichiarato di lottare contro la poverta’ e per lo sviluppo sociale dell’Africa, ha erogato la somma piu’ importante della sua storia: 7,67 miliardi di dollari. “Creare 25 milioni di posti di lavoro” e’ un altro degli obiettivi dichiarati di Adesina : “L’agricoltura, da intendere come business, e’ il business piu fico” ha detto il presidente dell’AfDB. Inoltre, fa sapere Adesina, “investiamo anche sulle donne, perche’ nessun aereo puo’ volare con una sola ala, e se sviluppiamo il potenziale femminile l’Africa potra’ davvero decollare”.

La Banca Africana di Sviluppo e’ classificata con tripla A dalle piu’ grandi agenzie di rating, e i Paesi africani detengono il 60% del suo capitale. Il mese scorso una conferenza per gli investimenti ha ospitato oltre ½ 2000 persone e 200 investitori- secondo i numeri forniti da Adesina- In meno di 72 ore abbiamo ottenuto impegni per 48,7 miliardi di dollari, ovvero il 97% di tutti gli investimenti diretti esteri in Africa dell’anno scorso”.

Leggi anche:

6 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»