Norma su auto, Salvini: “È inutile”, Di Maio: “Va migliorata subito”

La nuova tassa, annunciata ieri, è già destinata a subire modifiche

ROMA – Se si vuole aiutare il mercato “delle auto elettriche è giusto farlo ma senza penalizzare chi avrà un automobile a benzina o a diesel perchè le auto sono già tassate a livello folli. La cosa meno utile da fare in questo momento e’ mettere tasse sulle automobili”. Lo dice Matteo Salvini ospite di ‘Mattino 5’ su canale 5. E alla domanda sul fatto che questa nuova tassa sulle auto è stata messa attraverso un emendamento alla manovra dai 5 stelle, Salvini replica: “Si può anche cambiare”.

DI MAIO: NORMA SU AUTO VA MIGLIORATA SUBITO

“Sul tema auto e inquinamento, facciamo chiarezza, perché è stata fatta un po’ di confusione. Prima di tutto, non esiste nessuna nuova tassa per auto già in circolazione. Chi ha un Euro3 o qualsiasi altra macchina non pagherà un centesimo in più”. Lo scrive su facebook Luigi Di Maio, vicepremier e Ministro.

“Abbiamo pensato una norma per aiutare chi decide di comprare un’auto ibrida, elettrica o a metano– spiega-. Visto che i livelli di inquinamento, soprattutto al Nord, sono spaventosi, perché non premiare chi decide di comprare un’auto nuova meno inquinante, dandogli un incentivo fino a 6.000 euro? Questa è l’idea della norma pensata dal governo, che disincentiva chi sceglie un’auto più inquinante”.

“Capisco le preoccupazioni di costruttori e dei cittadini che magari vorrebbero comprare un’auto ecologica- dice ancora-, ma non se lo possono permettere perché costa di più. Per questo la norma va migliorata subito per non penalizzare nessuno, in particolare chi ha bisogno di acquistare un’utilitaria. Infatti il 60% dei modelli per cui è previsto un incentivo sono diesel: Punto diesel, Panda diesel, Clio diesel, Golf diesel, Megane diesel, Polo diesel, Classe A diesel”.

 

Leggi anche:

6 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»