Commercio, a Firenze la Guardia di Finanza brucia 10 tonnellate di falsi

gdf_guardia finanza


FIRENZE – Migliaia di oggetti di pelletteria con il marchio “Louis Vuitton” tra borse, portafogli ed accessori; 226 rotoli di stoffa e pelle (per una lunghezza di oltre 8 chilometri). Oltre 10 tonnellate di merce contraffatta per un valore sul mercato del falso di oltre 3.500.000 euro. E’ il quantitativo di merce contraffatta distrutta dal comando provinciale della Guardia di Finanza di Firenze.

Si tratta di sequestri avvenuti a conclusione di diverse attività operative che, negli ultimi anni, le Fiamme gialle hanno condotto nei confronti di numerose ditte gestite da cittadini cinesi nella zona industriale dell’Osmannoro e Fucecchio. Tutta la merce sequestrata poi depositata nel magazzino dell’ufficio corpi di reato- situato a Prato- che, una volta concluso l’iter processuale che ha definitivamente condannato i soggetti produttori o importatori dei “tarocchi” e constatato l’impossibilità di dare alla merce una destinazione d’uso di tipo “caritatevole”, è stata incenerita.

6 Dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»