Mancano i consiglieri del Pd, salta la seduta dell’Assemblea capitolina

ROMA  – Giusto il tempo di aprire la seduta e in Assemblea capitolina il numero legale è già caduto. L’Aula, convocata oggi per l’inizio dell’esame della delibera sul regolamento scavi, funzionale ai cantieri del Giubileo, sarebbe dovuta cominciare con l’illustrazione del provvedimento da parte dell’assessore ai Lavori pubblici, Maurizio Pucci: ma nonostante il numero di consiglieri presente fosse sufficiente al momento dell’appello, appena dopo l’inno di Mameli qualcuno del gruppo Pd “si era già dato”, causando le ire del capogruppo dem e coordinatore della maggioranza, Fabrizio Panecaldo, e l’interruzione dei lavori consiliari già al momento della votazione dell’ordine dei lavori. Al presidente dell’Assemblea capitolina, Valeria Baglio, non è rimasto che prendere atto della situazione e riaggiornare la seduta a domani in seconda convocazione sempre dalle 15 alle 19. In Giulio Cesare si tornerà anche giovedì dalle 10 alle 14, come stabilito oggi dalla conferenza dei capigruppo.

aula_giulio_cesare

6 Ott 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»