Lazio

Domani sit-in di protesta dei lavoratori dei canili di Roma

ROMA – Prosegue la lotta dei lavoratori dei canili comunali contro il bando ponte del Campidoglio: domani saranno tutti in presidio sotto la sede del Dipartimento capitolino Ambiente, in via Circonvallazione Ostiense 191, e intanto proseguono le occupazioni dei canili Muratella ed ex Cinodromo. Oggi i lavoratori hanno convocato una conferenza stampa per ribadire le loro ragioni: “Mentre il Comune chiede alla società arrivata seconda nel bando un’offerta per i due canili pubblici rimasti scoperti, quelli di Muratella e dell’ex Poverello a Vitinia, porta avanti una trattativa con l’attuale gestore di Muratella. Così facendo, utilizza il bando come arma di ricatto nei confronti dell’attuale gestore, per costringerlo ad accettare la riduzione dei fondi e i tagli ai salari”.

“Chiediamo di continuare con la proroga tecnica a fondi pieni- aggiungono- altrimenti il Comune si dovrà assumere la responsabilità di un bando che è una vera e propria ‘macelleria sociale'”. Secondo i lavoratori, infatti, il Comune avrebbe effettuato un “taglio verticale delle risorse in bilancio”, rendendo impossibile la gestione del canile di Muratella: “Chiedono tagli di salari dal 20 al 40% su degli stipendi che sono già molto bassi, ed una riduzione degli orari di lavoro, ma qui siamo già al limite per garantire il funzionamento della struttura”.

6 ottobre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»