Lazio

Atac, il Pd: “L’assessore Meleo chiarisca sul taglio delle corse”

stefano esposito

Stefano Esposito

ROMA – “La vicenda delle bugie dette dalla Muraro ho fatto passare in secondo piano un altro gravissimo problema che colpisce i cittadini romani, i trasporti. L’assessore Meleo, da cui sto ancora aspettando una risposta in merito ai fantomatici 18 milioni stanziati per la manutenzione della metro A, che nessuno ha visto, ieri è riuscita, in associazione con il presidente della commissione Trasporti Stefano, a tagliare centinaia di corse di bus su tutto il territorio di Roma dimostrando ancora una volta la totale incapacità e inadeguatezza nell’affrontare il tema del trasporto pubblico a Roma”. Così il senatore del Pd Stefano Esposito commenta alcuni articoli apparsi oggi sui giornali che parlano del taglio di 3.000 corse Atac a Roma.

“Sicuramente la Meleo- prosegue Esposito- ha dimostrato grandi capacità nel raccomandare, secondo una prassi ben conosciuta nella famigerata prima repubblica tanto invisa al M5s, figure che l’ex dg di Atac Rettighieri aveva rimosso per incapacità. Raccomandazione che riguardava, guarda un po’, militanti M5s parenti di un assessore nel XV municipio“.

Secondo il parlamentare Pd Roma ha bisogno “di ben altro. Per ora gli unici atti concreti della Meleo sono stati il taglio delle corse Atac, l’aver costretto alle dimissioni Rettighieri, che era impegnato in una difficile ma fruttuosa opera di pulizia e trasparenza in Atac, e le raccomandazioni. Evidentemente alla giunta Raggi- termina- la legalità piace a chiacchiere perchè nei fatti coloro che la praticano vengono allontanati. Raineri docet”.

6 settembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»