AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Al via “casa Italia”, Renzi fa il punto con Errani

Errani

ROMA – Con l’audizione di Anci, Upi e Conferenza delle Regioni e’ iniziato a palazzo Chigi il ciclo di consultazioni di parti sociali e enti territoriali per la messa a punto del progetto ‘casa Italia’. A presiedere gli incontri il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, presenti il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti e il Rettore del Politecnico di Milano Giovanni Azzone. Per l’Anci e’ presente il presidente Piero Fassino, per l’Upi il presidente della provincia di Rieti Giuseppe Rinaldi. Prima della riunione di ‘Casa Italia’, il presidente del consiglio Matteo Renzi ha fatto il punto sulla situazione con il commissario per la ricostruzione Vasco Errani.

RENZI: CON CASA ITALIA VERA PREVENZIONE, LAVORO DECENNALE

“Dobbiamo immaginare una scommessa non per i prossimi mesi ma per i prossimi anni, un lavoro che non deve dare risultati domattina ma che rappresenti un’opera di vera prevenzione e serieta’”. Lo ha detto a quanto si apprende il presidente del consiglio Matteo Renzi, aprendo la riunione di ‘Casa Italia’, questa mattina a Palazzo Chigi.
Una scommessa infrastrutturale- ha precisato Renzi– che tenga insieme interventi sulle scuole, bonifiche, banda larga, dissesto idrogeologico, periferie, impianti sportivi, tutto articolato insieme per progetto complessivo che abbia linee guida chiare e una regia di insieme”. Ai rappresentanti dell’Anci, dell’Upi e della Conferenza delle Regioni, le prime delegazioni che prendono parte al ciclo di incontri di oggi, Renzi ha chiesto “di partecipare a questo ragionamento con le vostre valutazioni e con il vostro ruolo e contributo tecnico, per un lavoro che io credo debba andare avanti almeno per un decennio, senza che su questo si giochi alcuna battaglia politica”.

Renzi ha concluso: “Vorrei che a tutti i sindaci, i presidenti di Regione e gli amministratori arrivasse il messaggio che in Italia si torna a progettare, si torna a fare progettazione con criteri nuovi e tecnicamente all’avanguardia, per questo abbiamo coinvolto il rettore del Politecnico di Milano, massima autorita’ in materia”.

UPI: SEMPLIFICARE, PROGETTARE E RAZIONALIZZARE RISORSE

“Mettere a sistema e unificare tutte le informazioni che vi sono sui beni immobili e il patrimonio pubblico; semplificare rispetto alle molte norme statali e regionali e razionalizzare le risorse”. Sono alcune delle proposte avanzate dall’Upi al tavolo di ‘Casa Italia’ a Palazzo Chigi.
Giuseppe Rinaldi, presidente della Provincia di Rieti e vice presidente dell’Upi definisce quello di oggi come “il tavolo di della prevenzione”. “Il presidente Renzi ci ha detto ‘torniamo a progettare’ pero’ per farlo c’e’ bisogno che tutte queste risorse siano inserite all’interno di un unico pacchetto”, conclude.

06 settembre 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988