Campania

Napoli, il consigliere extracomunitario non parla italiano: dopo le polemiche arriva il traduttore

NAPOLI – Accolta all’unanimità dal Consiglio comunale di Napoli la proposta, messa ai voti dal presidente del Consiglio, Sandro Fucito, di affiancare un traduttore a Mihindukulasurya Fernando Viraj Prasanna, il consigliere comunale aggiunto extracomunitario e originario dello Sri Lanka, aspramente criticato perché non parla italiano.

Prima del via libera del Consiglio, Andrea Santoro di Fratelli d’Italia aveva parlato di “fallimento” a proposito dell’elezione del consigliere aggiunto, criticando in particolare l’assessora alla Trasparenza Alessandra Sardu per aver “parlato di razzismo” quando l’opposizione aveva chiesto di sollevare Viraj dall’incarico.

“L’amministrazione – sosteneva Santoro – ha mal gestito l’elezione che ha registrato scarsa partecipazione, circa mille partecipanti a fronte di 23mila immigrati, escludendo il coinvolgimento del Consiglio comunale e senza aver prima attivato la consulta degli immigrati”.

6 agosto 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»