Rassegna stampa di Mercoledì 6 Luglio 2016 - DIRE.it

Rassegna stampa di Mercoledì 6 Luglio 2016

A cura di Monica Macchioni

Repubblica,prima. LIANA MILELLA. Legittimo colpire le pensioni d’oro

 

Repubblica,p7. Intervista a MARTIN SCHULZ. Bisogna accelerare l’uscita del Regno Unito quest’incertezza pesa sull’economia

 

Repubblica,p8. Giustizia, cosi la cricca voleva gli appalti. Le pressioni sulle Poste del padre di Alfano

 

Repubblica,p9. Intervista a Sarmi: “sono solo millanterie’.

 

Repubblica,p10. Intervista a CARLO FRECCERO. Troppe guerre interne, la sindaca e’ accerchiata. Devono fare in fretta, per dimostrare di essere all’altezza. Finora meglio Appendino

 

Repubblica,p12. Svolta della sinistra Pd, il ticket Letta-Speranza per fermare Renzi dopo il referendum

 

 

IL FATTO,prima. La Cricca renziana e alfaniana voleva controllare i pc dei pm. Con l’aiuto di Carbone Pd puntavano a Legnini, Orlando e Carrai. Lo scandalo Angelino fa tremare il governo. Pizza lavora al Viminale. Una poltrona non solo al fratello dei ministro:anche il padre chiedeva 80 posti. La raccomandazione per un generale della GdF

 

IL FATTO,p2. “Con il loro software volevano controllare i pm”. Incontri al ministero e con Legnini (Csm) il ruolo di Carbone e il piano Carrai

 

IL FATTO,p2. Tutte le tappe bruciate da Alfanino e l’aumento di stipendio per tornare a casa. In lite con Poste ha accettato il trasferimento dalla Capitale alla sua Sicilia. Scriveva di se’. Personalita’ eclettica, passa dalle tavole dei ministeri alla tavolate senza maschere

 

IL FATTO,p5. Tutti i guai di NCD: “il partito ha piu’ avvisi di garanzia che voti”

 

IL FATTO,p6. Tocca a Renzi, Franceschini affila i coltelli (e le ambizioni). Il ministro che sta sempre in maggioranza e il piano per salvare se stesso e i suoi amici

 

IL FATTO,p7. Intervista a PAOLO ROSSI. Quel comico di Renzi sta tutti i giorni in Tv e cosi ci ruba il lavoro. La gente poi si stufa e cambia canale. Ha un fare da guascone, a tratti arrogante, che alle persone di sinistra alla fine risulta indigesto

 

Libero,prima. MASSIMO DE’MANZONI. In difesa di Alfano. Solite intercettazioni ministro sputtanato senza reato ne’ colpa

 

Libero,prima. MARIO GIORDANO. Dalle lacrime allo champagne in 48 ore. Dubbio. I nostri eroi azzurri hanno pianto in tv ma ora gia’ fanno festa sui social

 

Libero,p3. La cura del Cab: due mesi senza politica.

 

Libero,p3. Domani Brunetta e Romani ad Arcore. Congresso di Forza Italia in autunno. Ma si scopre che i tesserati sono virtuali

 

Libero,p8. Intervista a MELONI: integralisti islamisti in galera.

 

Stampa,prima. Scoppia il caso intercettazioni. Alfano: non lascio. Nelle carte anche il padre: mando’ 80 curriculum

 

Stampa,p2. Ora l’indagine punta agli appalti del ministero dell’Istruzione. E spunta una telefonata sulla nomina del numero due dei Servizi

 

Stampa,p3. Il ministro: scarti giudiziari, non lascio. Vendetta per la stretta sulle intercettazioni. Il M5S attacca, Renzi teme per la tenuta di NCD e non esclude le urne.

 

Stampa,p6. Berlusconi e il pericolo Grillo. No al referendum e via l’Italicum

 

Stampa,p15. Intervista a FRANCO ROBERTI, il procuratore antimafia: “legalizzare le droghe leggere”

 

Giornale,prima. I giudici legittimano la rapina sulle pensioni.

 

Giornale,p3. FRANCESCO CRAMER. E’ guerra tra le due anime e NCD sta per implodere. I governativi contro quelli che vogliono tornare al centrodestra: il redde rationem e’ solo rinviato

 

Giornale,p4. ARTURO DIACONALE. Nomine e soldi, misteri irrisolti della Rai

 

Mattino,prima. Pressioni e favori, bufera sul Viminale!

 

Mattino,p9. Referendum, CECCANTI: con il no, congresso Pd inutile.

 

Qn,p6. Intervista a RICHETTI: la strada e’ in salita, ma Matteo traballa. Il segretario ha le capacita’ per gestire una fase difficile ed e’ disponibile al confronto

 

Messaggero.p2. Alta tensione NCD, Renzi prudente: aspetto le carte. Segnali sull’Italicum

 

Messaggero,p6. Berlusconi torna a casa. “Prova molto dolorosa”. Francesca lascia Arcore.

 

Corsera,prima. ANGELO PANEBIANCO. Le scelte del popolo sovrano

 

Corsera,p5. Intervista a COSTA: lasciare il governo? Alla fine nel mio partito prevarra’ il buon senso. Non si puo’ tornare indietro.

 

Corsera,p6. VERDERAMI. Le opposizioni caute. La caduta del governo (ora) non conviene. Il colloquio Renzi-Alfano

 

IL TEMPO,prima. Il Tevere della paura. La strage degli studenti. Con il giovane americano sono nove gli universitari ritrovati morti. Tra scomparse sospette, baracche, ubriachi e rifiuti il fiume di Roma e’ diventato un incubo

 

IL TEMPO,prima. GIAN MARCO CHIOCCI. Strage di Bologna. Un cadavere e’ scomparso

 

IL TEMPO,prima. Alfano e gli 80 raccomandati

 

IL TEMPO,p2. La John Cabot poco amata in Usa. “Troppe insidie nelle notti romane”. Ora al campus di Trastevere si teme un calo di iscrizioni

 

IL TEMPO,p6. Io leader? Se serve. Ma spero di NO. Berlusconi lascia l’ospedale dopo l’operazione. Lo attendono due mesi di riabilitazione

 

IL TEMPO,p6. Marina pensa all’asse delle donne, Carfagna e Gelmini a capo di Fi.

 

IL TEMPO,p7. Intervista. Il nuovo partito di Storace: “sto dietro le quinte, in parlamento i giovani. Speranza tradita. Da Fratelli d’Italia solo veti e sganassoni. Il modello sara Alleanza Nazionale: dobbiamo ritrovare i milioni di elettori perduti nel non-voto. Fini? Ci parlo. Ma non ci vado d’accordo

 

IL TEMPO,p9. Re Giorgio straparla. Per aiutare Matteo

 

IL TEMPO,p9. Franceschini, l’ammazza-segretari. Nel 2009 prese il posto dell’amico Veltroni. Ora si prepara a sostituire Renzi. Intanto tesse la sua rete di alleanze: da Zingaretti ai Giovani Turchi e la sinistra

 

IL TEMPO,p13. FRANCESCO MUSACCHIO. Il Mossad: “gli italiani erano il vero obiettivo”. Secondo i servizi israeliani l’Isis vuole colpirci per vendicarsi del nostro impegno in Libia

 

IL TEMPO,p15. Chaouqui a Balda: Verme, conti meno di zero. L’avvocato del monsignore legge un sms durante l’arringa. La sentenza slitta a domani

6 luglio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»