Migranti, Oliviero Toscani contro Salvini: “Stai attento, prima o poi ti taglieranno le palle”

ROMA – “Salvini? Vuole tagliare i soldi ai migranti, ma stia attento che prima o poi gli taglieranno le palle. Ma cosa vuole tagliare? E’ una cosa da pirla, gli immigrati non ingrassano come lui, non c’è nessuna pacchia. E poi quelli che arrivano sono meglio di Salvini e Di Maio che non sanno far niente. Almeno questi qua lavorano”. Lo dice il fotografo Oliviero Toscani a La Zanzara su Radio 24.

Come si fa a dire pacchia quando muoiono dei bambini? Bisogna accogliere gli esseri umani. La libera circolazione vale per le Ferrari e deve valere anche per gli uomini, ha portato la cultura, la storia, l’educazione, ha portato la conoscenza. Anche per trovare belle ragazze devi fare dei grandi viaggi”.

Bisogna accogliere tutti i clandestini – dice Toscani – è logico. La parola clandestino non esiste, è stata inventata da Walt Disney e da Salvini. Lavoreranno e pagheranno la tua pensione, anche quella dei leghisti. E’ già così. Ma in che mondo vivete? Pirloni del Nord!”.

Su Balotelli: “Ha ragione sulla cittadinanza. E’ più statista lui di Salvini. L’unica differenza tra Balotelli e Salvini è che Salvini non sa giocare a pallone così bene come Balotelli. Almeno Balotelli sa far qualcosa bene. Salvini non sa fare niente”.

6 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»