Fiducia, Martina: “Vi daremo battaglia, saremo alternativa popolare”

ROMA – “Non e’ un progetto per il futuro del paese, serve solo a voi per stare insieme. Non c’e’ nulla di utile a costruire una traiettoria di futuro del paese. Il vostro contratto e’ iniquo per le scelte che propone”, dice Maurizio Martina, segretario reggente del Pd, in aula alla Camera rivolto alla maggioranza di governo.

“Se deciderete di presentare un condono mascherato oi vi daremo battaglia. Se deciderete di discriminare per nascita i bambini negli asili, noi vi daremo battaglia. Se deciderete di fare una controriforma fiscale dove chi ha di piu’ paga di meno, noi vi daremo battaglia”, dice Martina.

“Noi saremo l’alternativa, l’alternativa popolare, l’alternativa sociale”, aggiunge tra gli applausi dell’aula.

“MAI PIU’ LEGGI SPECIALI, MAI PIU’ INTOLLERANZA”

“Mai piu’ leggi speciali mai piu’ leggi discriminatorie, mai piu’ intolleranza”, dice Maurizio Martina richiamando in aula alla Camera l’intervento di Liliana Segre, ieri al Senato.
“Altro che banalizzare quello che e’ avvenuto in queste ore in Calabria”, aggiunge in riferimento all’assassinio del sindacalista maliano Sacko.

“Altro che liquidare quel fatto come fatto che devi richiamare, perche’ ti costringono a farlo. Altro che destra e sinistra non ci sono piu’. Si sono incaricati i suoi ministri nel dire che questa differenza c’e’, eccome”.

6 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»