Conte incassa la fiducia dal Senato, oggi il voto alla Camera

ROMA – Con 171 si’, 117 no e 25 astenuti, il governo M5s-Lega, guidato da Giuseppe Conte, ha incassato la fiducia dall’aula del Senato. In aula i presenti sono stati 314, i votanti 313 la maggioranza richiesta era di 145. I voti incassati sono stati 10 in piu’ della maggioranza assoluta che al Senato e’ di 161.

Oggi tocca all’aula della Camera, convocata alle 9 per la discussione sulle comunicazioni del Governo, cui seguirà la replica del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il voto di fiducia.

Leggi il discorso completo di Conte al Senato

Conte dopo la fiducia al Senato: “Sono onorato”

“Non sono spaventato, altrimenti non avrei accettato questo incarico, adesso ce la giochiamo“. La prima giornata politica di Giuseppe Conte è terminata ieri sera intorno alle 21.30 quando il presidente del Consiglio, con pochi collaboratori, si è rilassato concedendosi una cena nel ristorante del Senato.

Il palazzo è ormai vuoto, la fiducia incassata. A chi ha modo di parlargli, Conte si dice onorato per aver esordito nell’aula del Senato. Per me che sono un cittadino- si sbottona-è stato un onore, non sono un politico abituato a fare campagna elettorale”. Conte si dice conscio dell’impegno che ha davanti, ma meglio questo che nuove elezioni in un clima di incertezza: davanti a me vedo una grande opportunità, è il suo ragionamento, bisogna approfittare di questa grande investitura popolare per cambiare la vita dei cittadini, delle imprese, di tutti.

Leggi anche:

6 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»