Migration compact e investimenti, domani plenaria al Parlamento Ue - DIRE.it

Europa

Migration compact e investimenti, domani plenaria al Parlamento Ue

ueSTRASBURGO – Utilizzare i fondi europei per promuovere investimenti privati nei Paesi d’origine dei migranti, in particolare in Africa: e’ uno dei punti qualificanti del “Migration compact”, nuovo piano Ue per affrontare le cause remote della migrazione. Il tema arriva in discussione alla plenaria dell’Europarlamento, riunito da oggi al 9 giugno a Strasburgo. Definito dalla Commissione Ue, il piano verra’ illustrato durante la seduta di domani, 7 giugno, dal vice presidente dell’esecutivo Frans Timmermans, e dall’Alto rappresentante per la politica estera dell’Ue, Federica Mogherini.

La plenaria prevede, tra i numerosi punti all’ordine del giorno, un dibattito sui primi risultati del piano di investimenti Ue, noto come “piano Juncker”, pari a 315 miliardi di euro. “Avviato l’anno scorso, il Fondo europeo per gli investimenti strategici (Efsi) mira- come segnala il servizio stampa del Parlamento europeo- a impiegare fondi pubblici e privati per rilanciare la crescita economica dopo la crisi finanziaria globale”. Con gli eurodeputati si ripercorreranno cifre e progetti legati al piano che la Commissione ha proposto di estendere oltre i tre anni originali, aumentando le risorse per le piccole e medie imprese. Secondo la Commissione, “più di 140mila piccole e medie imprese in 26 Stati membri dovrebbero beneficiare del programma”. Tra questi, Francia, Italia, Germania, Regno Unito e Spagna “hanno il maggior numero di progetti approvati”. (Vedi www.agensir.it)

6 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»