Mondo

Somalia, uccisa una giornalista ventenne. Rivendica Al Shabaab

Image processed by CodeCarvings Piczard ### FREE Community Edition ### on 2016-06-05 15:11:33Z | | ÿ

ROMA – Una giornalista ventenne, conduttrice di programmi radiotelevisivi dedicati al mondo giovanile, è stata assassinata a Mogadiscio. Sagal Salad Osman, questo il nome della cronista, è stata uccisa a colpi di arma da fuoco da un commando che l’ha avvicinata ieri pomeriggio nel quartiere di Hodan. La giornalista lavorava per la radiotelevisione di Stato.

E’ la seconda cronista a essere assassinata in Somalia dal dicembre scorso. Anche allora a perdere la vita era stata una cronista, Hinda Haji Mohamed, che lavorava per i mezzi di informazione pubblici. L’agguato di ieri  è stato rivendicato da Al Shabaab, un gruppo islamista in lotta contro il governo di Mogadiscio e le truppe dell’Unione Africana che lo sostengono.

6 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»