Camera, Boldrini: “Solo busti maschili, istituirò Sala delle donne”

camera_busti

ROMA – Dopo la battaglia per la il linguaggio di genere, Laura Boldrini annuncia un’altra iniziativa ‘in rosa’: una ‘Sala delle donne’ a Montecitorio per testimoniare anche l’impegno femminile in politica. Durante un convegno nella Sala della Regina ‘Lezioni di Resistenza’, organizzato per gli studenti delle scuole e al quale partecipa anche la ministra Stefania Giannini, la presidente della Camera annuncia a breve l’inaugurazione di una nuova area nel Palazzo dedicata alle personalità storiche donna (attualmente c’è già un corridoio dei busti, ma solo di politici uomini).

“In questa Camera purtroppo- spiega Boldrini- finora ci sono solo busti di uomini, quadri di uomini, ma le donne hanno fatto parte del processo democratico di questo Paese. Sono entrate nelle istituzioni. Per questo istituirò, da qui a poco, la ‘Sala delle donne’, perchè voglio che i ragazzi e le ragazze sappiano chi sono state le prime 21 deputate alla Costituente. Queste donne meritano uno spazio dove siano riconoscibili, vorrei che sapessero chi fu la prima donna ministra, la prima presidente della Camera, la prima presidente di Regione e vorrei che capissero che ancora non abbiamo mai avuto una presidente donna del Senato, una donna presidente del Consiglio, una donna presidente della Repubblica. Solo questa istituzione ha avuto al suo vertice una donna. Deve essere chiaro che il nostro percorso è ancora lungo ma noi andremo avanti con determinazione perchè lo riteniamo giusto e doveroso, sarebbe un senso incompiuto di democrazia, se non arrivassimo a questo”.

6 Maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»