Zanotti è in Italia, interrogato nella caserma dei Ros

L'imprenditore, originario di Brescia, era stato rapito in Siria nell'aprile di tre anni fa. "Molti aspetti da chiarire"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sergio Zanotti, l’imprenditore bresciano rapito in Siria nell’aprile 2016 e tornato in libertà ieri pomeriggio, e’ da questa mattina nella caserma dei carabinieri del Ros per essere ascoltato dal pm Sergio Colaiocco, che aveva aperto un fascicolo per sequestro di persona con finalità di terrorismo.

Zanotti dovrà raccontare molti aspetti di una vicenda che, agli occhi degli investigatori, presenta non pochi aspetti oscuri ed anomalie.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

6 Aprile 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»