Calabria

Mafia, arrestato il boss della ‘ndrangheta Giuseppe Pelle

ROMA- Arrestato il latitante Giuseppe Pelle. Durante una vasta operazione di polizia coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della procura di Reggio Calabria è stato catturato nella notte il boss latitante di San Luca (Reggio Calabria), di 58 anni.

Ricercato dalla Polizia di Stato dal 2016 aveva trovato rifugio all’interno di un’abitazione situata in una delle contrade più impervie dell’entroterra di Condofuri (Reggio Calabria), pressoché irraggiungibile in quanto priva di strade percorribili ed isolata dal greto accidentato di una fiumara aspromontana che ne rende difficoltoso l’accesso.

L’uomo era ai vertici di uno dei più importanti clan della ‘ndrangheta. I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle 11 presso la sala convegni della Questura di Reggio Calabria

MINNITI SI CONGRATULA CON GABRIELLI

Il ministro dell’Interno, Marco Minniti, si è congratulato con il capo della Polizia, Franco Gabrielli, per l’arresto del latitante Giuseppe Pelle, considerato elemento di spicco della ‘ndrangheta e ai vertici delle cosche di San Luca.

“La cattura di Pelle è il risultato di una intensa e complessa attività investigativa degli uomini della Polizia di Stato di Reggio Calabria che hanno lavorato con competenza e determinazione. È dunque un successo investigativo– ha sottolineato il ministro Minniti- frutto dello straordinario impegno che Forze dell’Ordine e Magistratura mettono in campo quotidianamente ed a loro va il mio ringraziamento ed apprezzamento”.

6 aprile 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»