Warning: Division by zero in /home/dire2376/public_html/wp-content/plugins/wordpress-seo/inc/class-wpseo-image-utils.php on line 223

Warning: Division by zero in /home/dire2376/public_html/wp-content/plugins/wordpress-seo/inc/class-wpseo-image-utils.php on line 223

Warning: Division by zero in /home/dire2376/public_html/wp-content/plugins/wordpress-seo/inc/class-wpseo-image-utils.php on line 223

Lazio

Il 21 aprile nuova illuminazione al led al Foro romano

Fori Imperiali_foro_romano

ROMA – Il 21 aprile torna la luce al Foro romano. A cinque anni e mezzo dal precedente progetto di illuminazione della grande area archeologica centrale, e a un anno di distanza dall’accensione dell’impianto di illuminazione ai Fori imperiali, dall’altra parte della strada, sotto la direzione del premio Oscar Vittorio Storaro, torneranno di nuovo a splendere l’arco di Settimino Severo, la colonna di Foca, la Curia e tutti gli altri monumenti di competenza della Soprintendenza statale.

illuminazione foro romano

Il progetto è stato pensato, voluto e finanziato dalla Soprintendenza per il Colosseo, il Museo nazionale romano e l’Area archeologica centrale e realizzato da Acea attraverso la posa di nuovi faretti a risparmio energetico al led. Il precedente impianto di illuminazione del Foro era stato acceso nel dicembre 2010, ma già dopo pochi anni era stato progressivamente abbandonato. Le luci erano calate e il Foro era tornato un vero e proprio buco nero nel centro di Roma. Poi, l’anno scorso l’ex sindaco Ignazio Marino volle riaccendere le luci ai Fori Imperiali, di competenza comunale. Ancora qualche giorno e torneranno le luci anche nell’area centrale. In attesa di quelle al Colosseo legate al restauro targato Della Valle.

Oltre all’arco di Settimino Severo, la colonna di Foca e la Curia torneranno ad essere illuminate anche le colonne del tempio di Saturno, l’arco di Tito, il tempio dei Dioscuri, meglio noto come di Castore e Polluce, il tempio di Antonino e Faustina e la statua Atrium Vestae. Il progetto oltre ad essere finanziato da Acea ha ricevuto un contributo da parte di Mondadori-Electa.

di Emiliano Pretto, giornalista professionista

6 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»